Facebook sbarca in Tv, 3 mln a puntata: fasce tipo e programmi

26 giugno 2017 ore 16:52, Americo Mascarucci
Facebook sbarca In Tv. Lo riferisce il Wall Street Journal che riferisce di colloqui in atto tra Facebook e gli Hollywood studios, per realizzare show televisivi direttamente sulla piattaforma social, sborsando fino a 3 milioni di dollari a puntata. La compagnia di Mark Zuckerberg sarebbe inoltre interessata a produzioni di fascia media e a contenuti brevi, dai 10 ai 30 minuti. 
Una stategia quella di Facebook rivolta a raggiungere un target giovane, dai 13 ai 34 anni, con un focus nella fascia 17-30 anni.
Facebook sbarca in Tv, 3 mln a puntata: fasce tipo e programmi

I PRODOTTI - Il social sarebbe interessato a serie tv simili a "Pretty Little Liars" e "Scandal", e a reality come "The Bachelor": il primo prodotto si chiamerà 'Strangers' e sarà incentrato sulle relazioni interpersonali, forse amorose, il secondo 'Last State Standing' sarà invece un game show. 
Lo sbarco di Facebook nel mondo dell'entertainment non sarebbe una sorpresa: l'anno scorso la società ha offerto milioni di dollari alle media company per trasmettere in diretta i loro contenuti sulle sue pagine web.
Facebook si sarebbe decisa al grande passo dopo il successo di piattaforme come Netflix e Amazon, pur trattandosi si strumenti di ambienti digitali ben differenti. I programmi Facebook permetterebbero poi una vera distinzione dalla concorrenza, ancora incentrata solo ed esclusivamente sui contenuti realizzati dagli stessi utenti.
Quella di Facebook tuttavia non è un'idea originale visto che altri social come Snapchat già offrono ai propri utenti contenuti media grazie alla collaborazione con big del settore quali Disney, MGM e Time Warner.
Non è un segreto che Facebook  stia dedicando sempre più attenzione a questo genere di contenuti, che insieme tengono incollati gli occhi degli utenti sulla piattaforma e rappresentano potenziali veicoli di remunerativi messaggi pubblicitari. Con l’approdo sugli schermi televisivi Facebook si mette in competizione ancora più diretta con YouTube, che sui TV ha già una presenza massiccia ma che non può contare su una comunità vitale come quella che popola il social network blu. 
L’unico problema di Zuckerberg in questo faccia a faccia virtuale è la quantità di video di lunga durata disponibili su Facebook, che rispetto al servizio in forze a Google non è ancora così elevata: per risolverlo, il gruppo sta tentando diverse strade — dalla spinta sulle dirette alla promozione delle clip più lunghe all’interno delle bacheche, passando per la produzione di contenuti originali.

#facebook #showtelevisivi #3milioni 

caricamento in corso...
caricamento in corso...