Apple festeggia ma neanche tanto, un miliardo di iPhone venduti: c’è l’effetto calo

26 luglio 2016 ore 10:49, Adriano Scianca
Un miliardo di iPhone venduti: è questo il record che Apple potrebbe battere oggi, secondo gli analisti sentiti dal Financial Times. Per il solo trimestre chiuso a fine giugno ci si aspettano vendite pari a 40 milioni di iPhone, per un totale di 987 milioni di “melafonini” venduti. Tale risultato raggiunto in soli 10 anni appare sorprendente, se si calcola che dal 1981 i pc venduti hanno superato probabilmente quest'anno quota 5 miliardi. "Microsoft ha voluto mettere un computer su ogni scrivania", spiega al Financial Times Benedict Evans, partner della Andreessen Horowitz venture capitalist. "La visione dello smartphone è diventata quella di portarne uno in ogni tasca di abitante del pianeta". 

Apple festeggia ma neanche tanto, un miliardo di iPhone venduti: c’è l’effetto calo
Il primo iPhone fu lanciato il 9 gennaio del 2007. All'epoca appariva come un prodotto di lusso (e di nicchia). Quel primo modello, a un anno dal lancio, aveva venduto qualcosa come 1,4 milioni di pezzi. Un successo che è aumentato a dismisura negli anni. Apple festeggia, quindi, ma neanche tanto: oggi, infatti, annuncerà probabilmente un calo del 15-18% degli iPhone venduti rispetto allo stesso trimestre del 2015. Va ricordato che lo scorso aprile, il gruppo guidato da Tim Cook aveva pubblicato conti trimestrali con ricavi in calo per la prima volta da 13 anni e con vendite del suo prodotto di punta, l'iPhone, in ribasso annuale per la prima volta nella storia del prodotto. Il titolo Apple aveva chiuso la seduta di venerdì scorso in calo dello 0,77% a 98,66 dollari. Nel pre-mercato scivola dello 0,23%. 
caricamento in corso...
caricamento in corso...