Evangelii gaudium: il monito di Papa Francesco che denuncia il sistema economico...

26 novembre 2013 ore 16:54, intelligo
Evangelii gaudium: il monito di Papa Francesco che denuncia il sistema economico...
Papa Francesco e la sua prima esortazione apostolica.  La proposta rivoluzionaria che il pontefice affida all’ “Evangelii gaudium” rispecchia interamente il magistero dei primi otto mesi di pontificato di Bergoglio.
Ecco, per voi, i punti salienti del monito di Bergoglio. Mea Culpa: non manca l'ammissione di colpa della Chiesa. Bisogna “recuperare la freschezza originale del Vangelo” trovando “nuove strade” e “metodi creativi” e non imprigionare Gesù nei nostri “schemi noiosi”; occorre “una conversione pastorale e missionaria, che non può lasciare le cose come stanno” e una “riforma delle strutture” ecclesiali perché “diventino tutte più missionarie”; l’auspicio che le Conferenze episcopali potessero dare un contributo affinché “il senso di collegialità” si realizzasse “concretamente non si è pienamente realizzato”. È necessaria “una salutare decentralizzazione”. Esortazione: Il messaggio del Papa è quello di non lasciarsi prendere da un “pessimismo sterile". Dura condanna: “È una tremenda corruzione con apparenza di bene. Dio ci liberi da una Chiesa mondana sotto drappeggi spirituali o pastorali!”. Il Papa stigmatizza anche le invidie e le gelosie all’interno delle comunità ecclesiali (“quante guerre! Chi vogliamo evangelizzare con questi comportamenti?”) e sottolinea la necessità di far crescere la responsabilità dei laici tenuti “al margine delle decisioni” da “un eccessivo clericalismo”. Spazio alle donne:  “Per una presenza femminile più incisiva nella Chiesa”, in particolare “nei diversi luoghi dove vengono prese le decisioni importanti”. Denuncia: Papa Francesco non risparmia l’attuale sistema economico. “È ingiusto alla radice”. “Questa economia uccide” perché prevale la “legge del più forte”. Viviamo, sottolinea Francesco, “una nuova tirannia invisibile, a volte virtuale” di un “mercato divinizzato” dove regnano “speculazione finanziaria”, “corruzione ramificata”, “evasione fiscale egoista”. Nuovo schiavismo:  “Nelle nostre città è impiantato questo crimine mafioso e aberrante, e molti hanno le mani che grondano sangue a causa di una complicità comoda e muta”.  “Tra questi deboli di cui la Chiesa vuole prendersi cura” ci sono “i bambini nascituri, che sono i più indifesi e innocenti di tutti, ai quali oggi si vuole negare la dignità umana. Non ci si deve attendere che la Chiesa cambi la sua posizione su questa questione. Non è progressista pretendere di risolvere i problemi eliminando una vita umana”. Difesa dei deboli: “Tra questi deboli di cui la Chiesa vuole prendersi cura” ci sono “i bambini nascituri, che sono i più indifesi e innocenti di tutti, ai quali oggi si vuole negare la dignità umana. Non ci si deve attendere che la Chiesa cambi la sua posizione su questa questione. Non è progressista pretendere di risolvere i problemi eliminando una vita umana”. Libertà religiosa:  il Papa chiede “umilmente” ai Paesi di tradizione islamica di assicurare la libertà religiosa ai cristiani, anche “tenendo conto della libertà che i credenti dell’Islam godono nei paesi occidentali!”. Bergoglio afferma inoltre che “il rispetto dovuto alle minoranze di agnostici o di non credenti non deve imporsi in modo arbitrario che metta a tacere le convinzioni di maggioranze credenti o ignori la ricchezza delle tradizioni religiose”.
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...