Terlizzi, 120 falsi disabili truffano l'Inps: allo Stato sottratti 85 mila euro

27 aprile 2016 ore 8:49, Micaela Del Monte
Ancora un truffa ai danni dell'Inps e dopo le false assunzioni e le maternità non dovute sono stati i "falsi disabili" a ingannare lo Stato. Nel corso di accertamenti, incrociando i dati in possesso di diversi enti pubblici (I.N.P.S., A.S.L. e Regione Puglia) sul conto di un migliaio di residenti a Molfetta e Terlizzi, i finanzieri hanno scoperto indebite percezioni di indennità di accompagnamento e assegni sociali per un totale di oltre 85 mila euro.

Terlizzi, 120 falsi disabili truffano l'Inps: allo Stato sottratti 85 mila euro
L'indagine delle Fiamme Gialle si è focalizzata sul corretto utilizzo del modello Invalidità civile ricovero (cosiddetto Icric), una dichiarazione di responsabilità che i soggetti percettori di indennità di accompagnamento e/o assegno sociale devono comunicare all’Inps entro il 31 marzo di ogni anno nel caso in cui abbiano usufruto di un ricovero (superiore a 30 giorni) presso strutture sanitarie con retta a totale carico dell’Asl.

Sono quindi 120 le persone, di origine molfettese e terlizzese, che sono state denunciate dalla Guardia di Finanza alla Procura di Trani, l'accusa per queste persone è di truffa ai danni dello Stato e falso ideologico. Nei loro confronti saranno avviate le procedure per il recupero delle somme indebitamente percepite.
caricamento in corso...
caricamento in corso...