Isis, lo scempio delle statue assire a Mosul. LE FOTO

27 febbraio 2015 ore 8:42, intelligo
Isis, lo scempio delle statue assire a Mosul. LE FOTO
Statue millenarie ridotte in polvere a colpi di ascia e picconi. I tagliagole come i talebani
. I jihadisti si scagliano contro le opere d’arte custodite nel museo di Mosul, in Iraq, città controllata dall’Isis. E il tutto filmato e ‘sparato’ sui social.
Isis, lo scempio delle statue assire a Mosul. LE FOTO
Isis, lo scempio delle statue assire a Mosul. LE FOTO
Propaganda di morte e distruzione. Sono andate distrutti i reperti conservati nel museo Ninawa e risalenti all'impero assiro: si tratta di sculture di tremila anni fa. L’operazione è stata definita come “la più grande demolizione degli idoli nell'epoca moderna”, stimando il valore delle statute distrutte in “cinquecento milioni di dollari”. Nel video compare un miliziano dell'Isis che dichiara: "Il Profeta Maometto ha tirato giù con le sue mani gli idoli quando è andato alla Mecca. Il nostro Profeta ci ha ordinato di distruggere gli idoli e i compagni del Profeta lo hanno fatto quando hanno conquistato dei Paesi - afferma il miliziano - Quando Dio ci ordina di rimuoverli e distruggerli, per noi diventa semplice e non ci interessa che il loro valore sia di milioni di dollari''. A Mosul  sono stati registrati 1.791 siti archeologici, tra cui quattro capitali dell'impero assiro. Il video si apre con un’immagine che mostra un enorme immenso di libri. Qualche giorno fa, il direttore della biblioteca pubblica di Mosul, Ghanim al-Ta'an, aveva denunciato che miliziani dell’Isis avevano bruciato più di ottomila tra libri antichi e manufatti di inestimabile valore. LuBi
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...