La scelta "Possibile" di Civati? Da Sel a Landini

27 maggio 2015, intelligo
Due lettere in più, stessa iniziale e anche i colori dovrebbero essere simili. 

La scelta 'Possibile' di Civati? Da Sel a Landini
Dallo spagnolo Podemos all'italiano Possibile.
Questa l'indiscrezione riportata da Il Corriere della Sera secondo cui Pippo Civati, ex democratico a lavoro per una forza che vada a sinistra del Pd targato Renzi, avrebbe addirittura pronti già i gadget del nuovo movimento. 

Dal pezzo del Corriere:

Di ufficiale non c’è ancora nulla. Ma il simbolo, realizzato da Federico Dolce e Marianna Zanetta del Vixen Studio di Torino, militanti convinti, sarà depositato in queste ore e qualche provino è sfuggito al controllo dei creatori. Tessere di iscrizione, t-shirt con il simbolo, gadget… Tutto è pronto per il lancio. Il cerchio rosso ciliegia in cui si inscrive il segno tipografico dell’uguale ricorda da vicino le insegne del movimento che ha sedotto i giovani spagnoli. Il viola di Podemos è uno dei colori che, miscelati con il rosa e l’arancio di tante battaglie della sinistra del terzo millennio in Italia, hanno dato vita al rossastro di Civati.
Il deputato risponde al telefono che è sera e si dice «molto sorpreso» di sapere che il suo simbolo non sia più segreto: «Lo presenteremo a giugno, dopo le Regionali». Si è ispirato a Podemos? «No… Possibile non è la trasposizione di alcun modello straniero». Cosa c’è in cantiere? «Questa cosa, che spiegheremo con calma, la mettiamo a disposizione di tutti coloro che possono essere interessati a condividere con noi un modello di lavoro completamente nuovo, che supera i partiti tradizionali». Maurizio Landini? «La coalizione sociale è per noi motivo di interesse e confronto». E Sel? «È un interlocutore naturale. Ma ci sono anche gli ambientalisti, che devono ritrovare una rappresentanza. E soprattutto ci sono i cittadini».
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...