Mondi procedurali in Mass Effect Andromeda? “Preferita qualità”

27 marzo 2017 ore 8:40, intelligo
Mentre la critica si divide su Mass Effect: Andromeda, il nuovo Action RPG di BioWare uscito lo scorso 23 marzo, nuove indiscrezioni si fanno largo sulla genesi del gioco. Fabrice Condominas, producer del videogame, ha rivelato nel corso di una recente intervista che BioWare ha pensato, ad un certo punto dello sviluppo del nuovo RPG sci-fi, di realizzare un sistema procedurale per la creazione dei pianeti. 

Mondi procedurali in Mass Effect Andromeda? “Preferita qualità”

L'ESEMPIO DI NO MAN'S SKY
“Ovviamente guardiamo cos'altro succede nell'industria. Nel caso specifico di No Man's Sky, quando è uscito eravamo già molto avanti nello sviluppo. Ma abbiamo notato che era molto concentrato sui mondi procedurali e noi abbiamo provato lo stesso per oltre un anno”, ha spiegato Condominas a Finder. Come noto, No Man's Sky è un videogioco di azione-avventura e sopravvivenza a scenario fantascientifico sviluppato e pubblicato dallo studio britannico Hello Games a partire dal 10 agosto 2016 in Europa per PlayStation 4 e il 12 agosto seguente per Microsoft Windows. La sua caratteristica saliente è che i giocatori sono liberi di esplorare un intero open-universe generato proceduralmente comprendente 18.446.744.073.709.551.616 pianeti, ciascuno con la propria flora e fauna. “La nostra conclusione – ha detto ancora Condominas - è stata che questo sistema non faceva per noi, nel senso che non era adatto al tipo di gioco che stavamo facendo. Stavamo provando a fare tutti contenuti di alta qualità, ma quando abbiamo provato contenuti generati proceduralmente non siamo mai arrivati al livello di qualità che volevamo. Alla fine abbiamo optato per la qualità più che per la quantità. Il gioco è comunque enorme”. 

COME SI GIOCA
In Mass Effect: Andromeda, il giocatore esplora la galassia di Andromeda selezionando destinazioni dall'interno di una nave chiamata Tempest. Molti pianeti collegano il giocatore a missioni che devono essere completate. Completando le missioni, il giocatore guadagna punti, che permettono alcuni aggiornamenti e ai pianeti di aumentare il loro livello di abitabilità, consentendo la costruzione di avamposti. Ogni pianeta ha un boss che il giocatore potrebbe non essere in grado di sconfiggere in un primo momento e potrebbe essere necessario affrontare in seguito, una volta raggiunto un livello sufficiente con il personaggio di gioco. I pianeti hanno elementi open world e possono essere esplorati utilizzando il Nomad, un veicolo a sei ruote motrici. 
AS
#MassEffectAndromeda #BioWare #mondiprocedurali

autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...