Pericolo cancro al seno anche per gli uomini: quelli più a rischio

27 ottobre 2017 ore 11:23, intelligo
Nell'immaginario comune è una malattia esclusivamente femminile. Il cancro al seno invece può colpire anche gli uomini, seppure in misura minore. Tra tutti i tumori maschili, infatti, ha un'incidenza dell'1% contro il 25% di quello alla prostata (la prima causa di mortalità tra gli uomini). Percentuale che però  cresce molto in coloro che hanno i 'geni Jolie', ovvero portatori di mutazioni nei geni Brca1 e Brca2, dal nome della celebre attrice americana che ha reso pubblica la sua condizione.

Pericolo cancro al seno anche per gli uomini: quelli più a rischio
Ad accendere i riflettori su questa patologia, spesso sottovalutata, è stata una ricerca pubblicata dal Journal of Clinical Oncology condotto dal Laura Ottini della Sapienza con Antonis Antoniou dell'Università di Cambridge. Con un approccio di GWAS (Genome Wide Association Study) i dati degli individui malati sono stati confrontati con quelli degli individui sani ed è stato elaborato un modello statistico, il PRS, basato su 88 polimorfismi per il tumore della mammella e 103 per quello della prostata. "Le implicazioni di questo studio per la prevenzione e la diagnosi precoce sono notevoli" - spiegano gli esperti.

DATI:
Negli uomini portatori di mutazioni in Brca2 il rischio di sviluppare il tumore della prostata è nel complesso di circa il 40%: il Prs consente di classificare questi uomini in individui a basso Prs, con un rischio di circa il 19% e in individui ad alto Prs, cioè con un rischio di circa il 61%.

SINTOMI:
- Nodulo palpabile, per lo più indolore, oppure indurimento nel seno, spesso in corrispondenza del capezzolo.
 - Rientranza o altra alterazione nel capezzolo o nell'areola.
 - Fuoriuscita di liquido dal capezzolo.
 - Linfonodi palpabili nell'ascella.

#cancro #seno #uomini
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...