Bufera su un prete, in casa di riposo a Predappio maltrattavano anziani

27 settembre 2017 ore 23:59, Luca Lippi
Bufera su un prete, in casa di riposo a Predappio maltrattavano anziani
In una casa di riposo di Predappio si consumavano episodi di maltrattamenti nei confronti degli anziani ospiti.  Le forze dell’ordine, probabilmente allertate da qualche parente che non vedeva chiaro nel comportamento del loro congiunto (è solamente una supposizione), da diverso tempo avevano collocato camere di videosorveglianza all’interno all’interno delle strutture facenti capo alla Fondazione Opera San Camillo. La casa di cura di Predappio è una di queste strutture, e in alcuni filmati pare si vedesse la solita storia di anziani ammalati, maltrattati, indifesi e umiliati. 
La Polizia di Stato ha dato esecuzione ad un'ordinanza applicativa di misura cautelare interdittiva della sospensione dell'esercizio di pubblico servizio nei confronti di un sacerdote di 60 anni direttore della struttura e della sua più stretta collaboratrice, una donna di 40 anni. Entrambi sono ritenuti responsabili del reato di maltrattamenti nei confronti di anziani. Alcuni video che la polizia non ha ancora diffuso li incastrerebbero.
Le indagini sono state condotte dagli agenti dalla Squadra Mobile di Forlì e del Sco.  
Si terrà una conferenza Stampa sul caso alle ore 11 all’interno della Questura di Firlì, nel frattempo in una nota si legge che i due arrestati sono “ritenuti, in concorso, responsabili del reato di maltrattamenti nei confronti di anziani pazienti” della struttura. 
Nella casa di cura di Predappio sono ospitati almeno una trentina di anziani. 

#Predappio #casadicura #arresti #sacerdote #direttore

autore / Luca Lippi
Luca Lippi
caricamento in corso...
caricamento in corso...