Corona, Cassazione: no allo sconto di pena

28 gennaio 2015 ore 12:01, intelligo
fabriNiente sconti di pena per Fabrizio Corona, l’ex fotografo dei vip che sta scontando una condanna a 9 anni e 8 mesi per un cumulo di pene. E’ quanto ha deciso la Cassazione – seconda sezione penale – che ha accolto il ricorso della Procura di Milano e bocciato il ricorso presentato dai legali di Corona che aveva scritto al capo dello Stato per chiedere la grazia. In particolare – secondo quanto riportano le agenzie di stampa -  la Suprema Corte ha annullato l’ordinanza del gip del Tribunale di Milano del 10 febbraio 2014 limitatamente al riconoscimento della continuazione tra il reato di estorsione e i restanti reati oggetto delle sentenze dell'8 marzo 2010 del gip di Milano e del 7 giugno 2012 della Corte d'Appello di Milano, rinviando per nuovo esame al gip del Tribunale di Milano. In pratica, la Cassazione doveva decidere se confermare la condanna a 9 anni o se riportarla a 14 dal momento che la concessione della continuazione della pena ne aveva determinato uno sconto. Nei giorni scorsi i difensori dell'ex fotografo hanno presentato una richiesta di carcerazione domiciliare. LuBi
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...