Non è terrorismo, solo psicosi: falso allarme all'ospedale militare di San Diego

28 gennaio 2016 ore 20:37, Adriano Scianca
Non è terrorismo, solo psicosi: falso allarme all'ospedale militare di San Diego
Il terrorismo genera la paura, la paura genera la psicosi, la psicosi genera i falsi allarmi. Solo così si può spiegare l'assurda bufala che ha coinvolto il Naval Medical Center, una gigante struttura ospedaliera militare di San Diego, in cui qualcuno avrebbe detto di aver visto una persona armata e di aver sentito tre colpi partire dai sotterranei. E invece non era vero nulla, come hanno accertato le forze dell'ordine, intervenute tempestivamente sul luogo, setacciato palmo a palmo senza che si trovasse il benché minimo riscontro della sparatoria. Il Naval Medical Center di San Diego è un complesso enorme dove prestano servizio oltre 6.500 persone tra militari, civili, contractor e volontari. Ogni giorno ospita migliaia di pazienti, o ricoverati o per le visite giornaliere. Dopo l'allarme per dei presunti colpi di arma da fuoco registrati nell'edificio 26 del complesso, l’ospedale stesso, tramite la sua pagina Facebook, aveva dato l'allarme: “Si ha notizia di una persona che sta sparando nell’edificio 26 del Naval Medical Center San Diego, a tutti i presenti è consigliato di scappare o nascondersi o combattere”.

L'edificio era stato isolato, tutte le scuole e gli uffici che sono nell’area erano state posti in “lock down”. Dopo aver setacciato l'edificio e perquisito i presenti non è stato trovato nulla. Il sospetto è che si sia trattato di un incidente limitato, forse addirittura di tre esplosioni simili a una sparatoria ma di altro tipo. Insomma, nessuna sparatoria, nessun colpo di arma da fuoco, nessun attacco terroristico. Tutto è bene quel che finisce bene, anche se l'accaduto - così come quanto successo qualche giorno fa alla stazione Termini di Roma - fa capire quanto a fondo la minaccia terroristica abbia scavato nelle nostre capacità di reagire e di valutare oggettivamente la realtà.
caricamento in corso...
caricamento in corso...