Centrodestra, Di Stefano (Fi): "E' modello Abruzzo: governo del fare ha vinto a L'Aquila"

28 giugno 2017 ore 15:16, Americo Mascarucci
"La vittoria del centrodestra a L'Aquila e in Abruzzo sta a dimostrare come gli elettori abbiano compreso perfettamente la differenza di approccio fra centrodestra e centrosinistra nell'affrontare le emergenze seguite al terremoto del 2009. Hanno riconosciuto gli sforzi fatti dal Governo Berlusconi, poi vanificati negli anni a seguire dai governi del centrosinistra".  E' quanto ritiene Fabrizio Di Stefano parlamentare abruzzese di Forza Italia che con Intelligonews analizza i risultati dei ballottaggi nella sua regione ad iniziare dal successo di Pierluigi Biondi nel capoluogo ancora alle prese con le ferite del sisma. 
Centrodestra, Di Stefano (Fi): 'E' modello Abruzzo: governo del fare ha vinto a L'Aquila'
Analizzando la situazione politica in Abruzzo all’indomani dei ballottaggi delle amministrative, cosa è cambiato?

"Credo sia cambiato molto rispetto a prima delle amministrative. La vittoria del centrodestra ad Avezzano e a L’Aquila cui va aggiunta la vittoria al primo turno a San Salvo certamente cambia gli equilibri. Oggi tre capoluoghi di provincia su quattro sono passati al centrodestra che governa anche le città più importanti ad eccezione di Pescara. Ma è soprattutto il risultato aquilano ad assumere un ruolo particolare con una valenza nazionale di grande importanza: primo perché si tratta di un capoluogo di regione, in secondo luogo perché è una città particolare, nota a tutto il mondo per il drammatico terremoto del 2009".

Quanto il terremoto ha influito nel risultato finale?

"Il neo sindaco Pierluigi Biondi è stato bravo a rimarcare con tabelle e numeri lo sforzo fatto dal Governo Berlusconi con i miliardi investiti a pochi giorni dai drammatici eventi, i provvedimenti attuati e i risultati eccezionali raggiunti: nel contempo però ha dimostrato pure come negli anni successi, con i governi di centrosinistra, oltre alla mancanza di risorse non vi sia stata una velocizzazione dei metodi e delle procedure per la ricostruzione. Tanto che l’Aquila è ancora lontana da una normalizzazione. Vedendo quello che sta avvenendo ad Amatrice come a Norcia, a Norcia come a Camerino, a Camerino come nel teramano crediamo che l’evento sismico del 2016 non stia trovando alcuna risposta da parte dei governi del centrosinistra. La consapevolezza di questa situazione è stata determinante per far vincere il ballottaggio a Biondi".

E a livello nazionale? L'unità del centrodestra è sempre più vicina?
 
C’è un dato nazionale da tenere in considerazione. Il Partito Democratico in Abruzzo come altrove non è più in grado di fare coalizioni nel momento in cui gli elettori premiano le coalizioni. Il centrodestra al contrario ha dimostrato invece di avere questa capacità ottenendo risultati anche in città come Genova dove vincere è stato sempre molto difficile". 

caricamento in corso...
caricamento in corso...