Alzheimer: neurologi italiani scoprono come nasce

28 luglio 2014 ore 15:19, Giuseppe Tetto
Alzheimer: neurologi italiani scoprono come nasce
Scoperto da un gruppo di neurologi italiani il meccanismo che  scatena l’Alzheimer:
il tutto esaminando il cervello di un criceto affetto da questa temuta malattia. Gli scienziati italiani del prestigioso Istituto Europeo per la ricerca del cervello, fondato da Rita Levi Montalicini, hanno potuto verificare che  la patologia si crea quando si mette in moto uno specifico meccanismo nel cervello e cioè che le cellule iniziano ad espellere delle proteine denominate scientificamente beta-amiolidi che a loro volta formano delle placche che determinano pian piano la nascita della patologia. Coordinatore della ricerca è il neurobiologo Antonino Cattaneo, direttore del laboratorio sulle Malattie neurodegenerative dell'Ebri e docente della Scuola Normale Superiore di Pisa. La ricerca, cui hanno collaborato Giovanni Meli (Ebri) e Roberta Ghidoni (Fatebenefratelli di Brescia), ha individuato in una cellula di criceto il sito in cui si formano le molecole tossiche che scatenano l'Alzheimer. Per Cattaneo il risultato permette di individuare un ''target nel trattamento dell'Alzheimer e consente di prospettare una strategia sperimentale dal forte potenziale terapeutico". L'obiettivo è bloccare il meccanismo sul nascere, colpendo i "mattoni" che formano la proteina beta-amiloide prima che vengano portati fuori dalle cellule.  
caricamento in corso...
caricamento in corso...