Dall’IPhone 6 al 6SE: perché il nuovo smartphone non può chiamarsi 7

28 luglio 2016 ore 10:08, Luca Lippi
Dopo che Apple ha festeggiato il raggiungimento del miliardo di unità vendute di iPhone, dopo che gli analisti hanno giudicato il titolo assai appetibile, alla Apple non rimane che dedicarsi con tutte le energie possibili al lancio del nuovo iPhone7.
Superato il mese di agosto c’è da aspettarsi un incalzante tam tam dal mese di settembre quando saranno presentati i nuovi smatphone iOS al pubblico di appassionati e non.
Al momento i parla solo di rumors sull’iPhone7, tuttavia sono sufficienti per riuscire a dare un volto ai prossimi smartphone Apple. 
L’estetica di iPhone 7 e iPhone 7 Plus replica le forme arrotondate, e quindi simile all’iPhone 6 potrebbe esserci spazio per una doppia fotocamera, che modificherà sensibilmente l’estetica posteriore del phablet Apple.

Dall’IPhone 6 al 6SE: perché il nuovo smartphone non può chiamarsi 7

Detto che sarà molto simile al modello ultimo in commercio, le differenze di sostanza sarebbero i GB di memoria, con tagli da 32 e 128 GB, intervallati dal modello da 64 GB (non è da escludere che la strategia di offrire un modello entry level per spingere a comprare quello superiore non resti in azione), mentre per il modello Plus da 5,5 pollici si è ipotizzato più volte un taglio da 256 GB.
Non è chiaro se anche il modello da 4,7 pollici avrà una opzione di archiviazione da 256 GB, ma non è del tutto inverosimile pensare che Apple vorrà differenziare i due prodotti, e offrire solo sul modello più grande l’opzione da 256 GB.
Curiosità sul nome
Una delle tematiche sul tavolo è il nome. Fino a questo punto l’iPhone di nuova generazione naturalmente viene denominato come iPhone 7, ma è possibile che Apple decida di assegnargli un nome diverso. 
Un indizio potrebbe arrivare da quel che è accaduto con iPhone SE. Avendo stabilito, nei fatti, che il ciclo di rinnovo globale del telefono diventa triennale, la sequenza percorsa da iPhone 5 che è divenuto iPhone 5S e poi iPhone SE, potrebbe essere seguita anche da iPhone 6 che è divenuto iPhone 6s e potrebbe diventare, con quest’anno, iPhone 6SE.
Unico dubbio deriva dalla scarsa chiarezza che il marketing e quindi la pubblicità ne ricaverebbe. Per il resto sembra abbastanza logico che solo al reale scatto generazionale il telefono abbia un nuovo numero. A meno che Apple non pensi di cambiare totalmente la denominazione dell’iPhone il prossimo anno, quando sarà lanciata la versione del decimo anno. In occasione dell’anniversario della presentazione del telefono, Cupertino potrebbe a quel punto chiamare l’iPhone 8 in tutt’altro modo (magari senza usare un numero) e mantenere la versione 7 per quello al debutto questo autunno.

autore / Luca Lippi
Luca Lippi
caricamento in corso...
caricamento in corso...