Elezioni Trentino, addio Pdl che ne esce annullato. I risultati

28 ottobre 2013 ore 12:18, intelligo
In Trentino per l'elezione del Consiglio della Provincia autonoma di Trento, si tratta ancora di dati parziali, ma ormai quasi definitivi. Ma prima di passare ai dati, la dichiarazione all'Adnkronos di Mauro Ottobre, deputato del Svp,  fa capire chi sta iniziando ad esultare e chi no: "C'è voglia di un grande centro che guardi a sinistra, questo credo anche a livello nazionale. C'è soprattutto voglia di meno professori e più rappresentanti del popolo, nessun bocconiano ma esponenti abituati a stare tra la gente, sul territorio". Del Pdl afferma: "Ne esce annullato, in pratica non esiste più", mentre la Lega Nord "è andata malissimissimo". Il Pd, invece, "in Trentino e' andato molto bene". Ci sarà "dunque - sottolinea Ottobre - una maggioranza di centrosinistra". Ecco i dati delle prime 505 sezioni su 528 spogliate: Pd 49.378 - 22,06% Patt 39.148 - 17,49% Upt 29.860 - 13,34% Progetto Trentino 20.347 - 9,09% Lega Nord Trentino 13.896 - 6,21% Movimento Cinque Stelle 13.148 - 5,87% Forza Trentino 9.817 - 4,39% Civica Trentina 7.948 - 3,55% Amministrare il Trentino 4.797 - 2,14% Ual 2.708 - 1,21% Verdi ecologisti e civici-Verdi Europei 4.219 - 1,89% Sel 4.044 - 1,81% Italia dei valori 3.666 - 1,64% Fratelli d'Italia 3.508 - 1,57% Insieme per l'autonomia 3.242 - 1,45% Autonomia 2020NtNt 3.019 - 1,35% Rifondazione comunista 2.591 - 1,16% Associazione Fassa 1.941 - 0,87% Riformisti per l'autonomia 2.423 - 1,08% Fare Trentino 1.847 - 0,83% Mir 997 - 0,45% Ago Carollo 736 - 0,33% Cattolici europei uniti 519 - 0,23%.
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...