L'amore materno rende intelligenti (anche il doppio): le mamme "danno" il cervello

29 aprile 2016 ore 13:08, Americo Mascarucci
L’amore della mamma sviluppa meglio il cervello del bambino.
L’amore materno è essenziale nella crescita dei figli e su questo non ci sono studi scientifici che tengano. Però adesso pare che anche le capacità cognitive e lo sviluppo del cervello siano strettamente collegate al livello di amore che una madre è capace di assicurare al bambino. 
A sostenerlo è uno studio della Washington University, pubblicato online su Pnas (Proceedings of the National Academy of Sciences), secondo cui alimentare i propri bambini in età prescolare con tanto amore significa garantire loro una crescita più robusta in strutture cerebrali connesse con l’apprendimento, la memoria e la risposta allo stress. Ciò non avverrebbe così facilmente più in là con gli anni. 

L'amore materno rende intelligenti (anche il doppio): le mamme 'danno' il cervello
Esaminando le scansioni del cervello di 127 bambini, da quando erano in procinto di iniziare la scuola fino alla prima adolescenza, gli studiosi hanno potuto notare come l’ippocampo di quelli che hanno ricevuto più cure e attenzioni materne si sia sviluppato del doppio rispetto a quello dei bambini meno sollecitati. La cura delle loro mamme è stata misurata attraverso un’osservazione da vicino o videoregistrazioni.
"Questo studio suggerisce che c’è un periodo preciso sensibile in cui il cervello risponde di più al sostegno materno "ha detto il primo autore dello studio, Joan L. Luby, uno psichiatra infantile del Washington University Hospital di St. Louis. "Il rapporto genitori-figlio durante il periodo prescolare è di vitale importanza, ancora più importante rispetto a quando il bambino cresce - afferma Luby - Ciò sarebbe dovuto a una maggiore plasticità nel cervello quando i bambini sono più giovani, il che significa che il cervello è influenzato di più dalle esperienze nella prima fase della vita. Questo suggerisce che è di vitale importanza che i bambini ricevono sostegno e accudimento durante quei primi anni". 
Inoltre i ricercatori hanno riscontrato anche che la traiettoria di crescita nell'ippocampo è stata associata a funzioni emotive più sane quando i ragazzi sono entrati nell'adolescenza. 
 

caricamento in corso...
caricamento in corso...