Cos'è il MagSafe e perché Apple lo toglierà dai nuovi MacBook Pro

29 ottobre 2016 ore 15:33, Adriano Scianca
Nei nuovi MacBook Pro, Apple ha detto addio a MagSafe. I fanatici della mela morsicata sanno bene di cosa si tratta. Per tutti gli altri spieghiamo che il connettore MagSafe è un connettore per l'alimentazione, presentato da Apple il 10 gennaio 2006 al MacWorld Expo di San Francisco, insieme al MacBook Pro. La particolarità del connettore MagSafe è l'essere tenuto in sede magneticamente, cosicché quando il cavo di alimentazione viene tirato accidentalmente il connettore si sfila in modo sicuro, senza danneggiarsi o far cadere il computer. Tale funzione è simile a quella dei connettori degli apparecchi per friggere che, quando tirati, si staccano per evitare che l'olio bollente si rovesci. 

Cos'è il MagSafe e perché Apple lo toglierà dai nuovi MacBook Pro

Ebbene, a 10 anni dalla sua entrata in servizio, Magsafe andrà in pensione, in quanto nei nuovi  MacBook Pro Apple ha preferito inserire quattro porte di tipo USB-C. I vantaggi sono evidenti: ogni porta può fungere sia come uscita video che come strumento di ricarica. Questo significa che l’utente potrà caricare il suo MacBook scegliendo qualsiasi porta a sua disposizione, nonché avere un unico caricatore per computer, tablet e smartphone. Viene tuttavia meno lo standard di sicurezza del MagSafe, che faceva sì che il cavo dell'alimentatore si staccasse automaticamente se urtato per sbaglio, senza portare con sé l'apparecchio a cui era attaccato o senza rovinare la presa. Insomma, una scelta che va in direzione della semplificazione ma non della sicurezza. Apple, del resto, non ha ancora dato una sua versione ufficiale del cambiamento. Non resta che stare a vedere, non è escluso che i maghi di Cupertino possano aver pensato già a tutto.

caricamento in corso...
caricamento in corso...