L. Stabilità, Librandi (Sc): “Dopo i dati Istat, via la retroattività dell’Irap”

03 novembre 2014 ore 17:21, intelligo
L. Stabilità, Librandi (Sc): “Dopo i dati Istat, via la retroattività dell’Irap”
“L’Istat ha purtroppo certificato che gli sforzi contenuti nella legge di stabilità non bastano e che l’unica strada da percorrere è quella di un ulteriore e più incisivo taglio delle tasse”. Lo afferma il deputato di Scelta Civica Gianfranco Librandi
, secondo il quale “non possiamo rassegnarci all’idea che per ridurre l’Irap per il 2015 dobbiamo aumentarla nel 2014, con una misura retroattiva. Né considero opportuno usare il risparmio e i fondi pensione come un bancomat per far quadrare i conti”. Librandi annuncia l’iniziativa del suo partito: “Dato che non accettiamo ulteriori aumenti delle tasse sulle imprese, come Scelta Civica presenteremo un emendamento alla manovra che conferma l'aliquota del 3,5 per l'Irap 2014, stabilita appena lo scorso giugno. Un suo aumento retroattivo al 3,9% sarebbe una vera e propria violazione dello Statuto del contribuente, dunque dello stato di diritto, come evidenziato anche dal servizio studi della Camera”. Librandi è convinto che “se non si mettono in campo subito interventi decisi per far ripartire la produzione e per alleggerire il carico fiscale sulle famiglie, anche la sacrosanta battaglia di Renzi ingaggiata contro i sindacati e le rendite di posizione rischia di trasformarsi in un boomerang per la maggioranza, per l'esecutivo e per il Paese”.
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...