Il passato ad Aprilia del killer di Marsiglia: non è l'unico

03 ottobre 2017 ore 14:22, Luca Lippi
Anche Ahmed Hanachi era passato per l'Italia, ma soprattutto era passato per la cittadina di Aprilia. Hanachi è l’attentatore che è stato ucciso nella stazione Saint-Charles a Marsiglia dopo che aveva accoltellato dei passanti uccidendone due. L’attentatore avrebbe invocato il nome di Allah durante l’azione folle. Quindi anche l’attentatore di Marsiglia era passato per l’Italia, così come Anis Amri, l'attentatore del mercatino di Natale di Berlino. In particolare, la loro permanenza in Italia si era radicata nella zona di Aprilia dove, in poco più di un anno, sono stati espulsi quattro tunisini per presunti legami con lo jihadismo.
Il passato ad Aprilia del killer di Marsiglia: non è l'unico

ARRESTATO E RILASCIATO
Il tunisino trentenne nel 2006 era entrato in Italia proveniente dalla Francia. Dalla documentazione raccolta alla dogana nella ricostruzione del passato di Ahmed Hanachi , è emerso che l’assassino aveva passato la frontiera con passaporto tunisino. Arrivato in Italia, si era insediato ad Aprilia dove aveva conosciuto e sposato un’italiana dalla quale si era poi separato. L’assassino di Marsiglia nelle ore precedenti il folle attacco, era stato posto in stato di fermo a Lione ma subito rilasciato, nonostante fosse in posseso di un permesso di soggiorno non valido. In verità, l’uomo in ogni occasione in cui era stato arrestato aveva sempre fornito generalità diverse. Almeno sette le occasioni in cui la polizia francese ha avuto a che fare con l’attentatore di Marsiglia. Quindi schedato e noto alle forze dell’ordine, ma mai annoverato tra i potenziali affiliati all’Isis.

PRECEDENTI ANCHE IN ITALIA
Le Monde e il settimanale Le Point che hanno indagato su Ahmed Hanachi, hanno scoperto che era stato arrestato anche in Italia due volte per furto e spaccio di droga. Nonostante tutto, il tunisino godeva di un regolare permesso di soggiorno (a detta dei due giornali francesi). Ma quello che maggiormente salta all’attenzione, è che non è il primo caso di terrorista ad avere soggiornato in Italia, soprattutto nella zona di Aprilia.

#AttentatorediMarsiglia #Italia #Aprilia

autore / Luca Lippi
Luca Lippi
caricamento in corso...
caricamento in corso...