La Nasa sperimenta l'Ldsd per Marte

30 giugno 2014 ore 11:49, intelligo
La Nasa ha sperimentato un nuovo metodo di atterraggio in previsione di viaggi su Marte, il Low Density Supersonic Decelerator, ovvero il Deceleratore supersonico a bassa densità. L'Ldsd, con la sua forma a disco volante, sostituirà i sistemi di paracadute utilizzati oggi, che sono gli stessi usati dalle due missioni Viking, del lontano 1976.  Il volo sperimentale è stato effettuato nella stratosfera e nella mesosfera e, nonostante qualche problema di apertura dell’enorme paracadute sovrastante il modulo Ldsd, gli scienziati considerano l’esperimento un vero successo. Il lancio è avvenuto da Honolulu lo scorso sabato, dopo molti rinvii per il maltempo. Alle 20.40 ora italiana, un pallone pieno di elio a cui è stato attaccato il "disco volante" è arrivato nell'atmosfera fino a 36,5 chilometri e l'operazione è costata in totale 150 milioni di dollari.
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...