Tumore dell'ovaio, il killer silenzioso: l'importanza del test Brca

30 ottobre 2017 ore 13:13, intelligo
Un appello per la salute delle donne: "Tutte coloro che sono state colpite da tumore all'ovaio facciano il test per la mutazione del gene Brca e lo richiedano al proprio oncologo, perché è fondamentale per loro stesse ma anche per le loro figlie". Arriva da Stefania Gori, presidente eletta dell'Associazione italiana di oncologia medica (Aiom), durante il congresso in corso a Roma.

Tumore dell'ovaio, il killer silenzioso: l'importanza del test Brca
Attualmente è stimato che solo 1 paziente su 3 con questo tipo di neoplasia si sottoponga a tale test genetico, anche noto come 'Test Jolie' dal caso dell'attrice Angelina Jolie che, presentando la mutazione, ha deciso di rimuovere le ovaie. "Solo per il 2017 - spiega Gori - in Italia sono previsti circa 5.200 nuovi casi di questa neoplasia insidiosa e particolarmente grave, perché spesso non ha sintomi evidenti e la diagnosi nella gran parte dei casi avviene ormai in fase avanzata". La ricerca ha fatto notevoli progressi e oggi, contro questa forma di tumore, sono disponibili farmaci innovativi che si sono dimostrati capaci di aumentare la sopravvivenza delle pazienti, ma solo in quelle che presentano appunto la mutazione del gene Brca, ovvero circa il 20-25% del totale dei casi. Quindi, afferma Gori, "fare il test significa poter avere una importante possibilità di cura in più".

STUDI

Un recente studio canadese condotto con 3.000 pazienti ha dimostrato che la presenza dei recettori per gli estrogeni e i progestinici è associato alla prognosi del cancro all’ovaio, soprattutto negli istotipi endometroide, sieroso a basso, ma anche nei tumori di alto grado.

SINTOMI
Solo quando è in fase avanzata, infatti, la malattia si manifesta chiaramente, attraverso perdita di appetito e problemi digestivi, gonfiore o dolore addominale, stitichezza, diarrea e dolore nella regione lombare. Bisogna dunque partire dalla persona malata. Sebbene l'incidenza di questo tumore sia bassa, la mortalità è tra le più alte. È la quarta causa di morte oncologica prima dei 50 anni e la quinta dopo questa età. La sopravvivenza a 5 anni è infatti ancora troppo bassa: intorno al 40%.

COS'E' IL CANCRO ALL'OVAIO
Con carcinoma dell'ovaio o carcinoma ovarico si intende un tumore che nasce dalle cellule delle ovaie. In particolare, il carcinoma ovarico è la seconda forma più comune di tumore ginecologico ed il sesto più diffuso cancro femminile. Esistono diversi tipi istologici di carcinoma dell'ovaio (vedi sotto), ma la distinzione più importante è tra tumori di tipo epiteliale e tumori non-epiteliali. In casi molto rari nell'ovaio possono nascere tumori dovuti ad altri tipi di cellule (per esempio i linfomi) oppure nell'ovaio possono trovarsi cellule di tumori di altri organi che sono arrivate su questo organo (l'esempio più tipico è la presenza sull'ovaio di cellule di un carcinoma dello stomaco, dell'intestino o della mammella).


#cancro #ovaio #salute
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...