"Sicilia isola di m..." e a Vecchioni cantano i "vespri" siciliani: bufera twitter di big e non

04 dicembre 2015 ore 15:49, intelligo
'Sicilia isola di m...' e a Vecchioni cantano i 'vespri' siciliani: bufera twitter di big e non
Tempesta social (e non solo) su Roberto Vecchioni e la sua frase sulla Sicilia. Commenti al fumicotone via Twitter e agenzie di stampa danno il senso di quanto il cantautore milanese sia finito nel mirino delle critiche. Cliccatissimo l’hashtag #Vecchioni. Tuttavia, a onor del vero, non basta prendere una sola frase, pere quanto pesante, decontestualizzandola dal ragionamento e questo vale non solo nel caso di Vecchioni. L’artista invitato a tenere una lectio magistralis alla Facoltà di Ingegneria dell’Università di Palermo è sbottato con la frase incriminata “la Sicilia è un’isola di m…” sintetizzando al massimo ciò che aveva visto prima di arrivare in Ateneo: “Arrivo dall’aeroporto e venendo in città vedo tre file di macchine in mezzo alla strada. Si passa con una fatica tremenda.  Vedo 400 ragazzi su 200 in ciclomotore senza casco. Questo significa che tu non hai capito cos’è il senso di esistenza con gli altri”, ha spiegato Vecchioni che evidentemente non aveva intenti offensivi perché successivamente, argomentando il ragionamento ha aggiunto che “i siciliani sono la razza più intelligente che esista al mondo e mi dà un fastidio immenso vedere che si buttano via. Che la Sicilia non sia all'altezza di se stessa”. Resta il fatto che quella frase ha suscitato un vespaio di polemiche, soprattutto tra i siciliani, big e non. Sui social network ci sono decine di post che criticano le frasi del cantautore, ma c’è anche chi scrive: “Ha assolutamente ragione”. Come un twitter di Susanna Nuti che osserva: “Mi dà un fastidio tremendo che questa regione non sia all’altezza di se stessa”. Ecco cosa ha detto #Vecchioni.
Tra i politici indignati che tu Twitter hanno criticato la frase del cantautore ci sono Simona Vicari (Ncd), sottosegretario allo Sviluppo Economico che parla di “sproloqui volgari” e chiede “rispetto” per una terra “faro della civiltà europea”.  Il senatore Maurizio Gasparri (Fi) spara cannonate sul cantautore: “Difendeva uso di droghe e ora offende la Sicilia. Un consiglio: esalti la Sicilia e dica che drogarsi è una vergogna”.  
Indignazione anche dal sicilianissimo, Renato Schifani per il quale “non c’è niente di peggio delle banalizzazioni e delle generalizzazioni, quelle in cui, purtroppo, è caduto Roberto Vecchioni”. Il senatore di Ncd aggiunge: “Da un cantautore tanto apprezzato, e vincitore anche di un Festival di Sanremo, ci saremmo attesi valutazioni più profonde e meno stereotipate, in ragione anche del luogo in cui ha tenuto il suo intervento, l'aula Magna della facoltà di Ingegneria di Palermo”. 
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...