SecurWoman: arriva l'app contro la violenza sulle donne

04 febbraio 2015 ore 16:45, Micaela Del Monte
SecurWoman: arriva l'app contro la violenza sulle donne
SecurWoman è un app italiana al servizio della sicurezza femminile.
L'abbonamento annuale infatti offre l'assistenza di una centrale operativa che grazie allo smartphone riesce a rintracciare la nostra posizione e, in caso di necessità, prestare soccorso. Basta scaricare l’app gratuita dagli store Android e Apple e acquistare il codice personale (29,90 euro per un anno) in edicola oppure on line. Attivando poi il servizio si avrà a disposizione il servizio, attivo 24 ore su 24, sette giorni su sette, in tutta Italia, in italiano e inglese. Il codice personale è essenziale perché consente alla centrale operativa di BT Italia (filiale di BT group, gruppo britannico di telecomunicazioni) di sapere chi siamo e dove ci troviamo, e quindi poter inviare il soccorso idoneo, anche se non si è nella condizione di poter rispondere all’operatore.Grazie all’introduzione delle informazioni iniziali da parte dell’utente, è possibile chiedere aiuto con due modalità: con la pressione del tasto telefono dell’app, e attraverso lo scuotimento dello smartphone. Da quel momento si entra in contatto con la centrale operativa: l'operatore infatti resterà al telefono fino a quando non si è entrati in casa. In ogni caso la richiesta di aiuto parte agitando lo smartphone, e non solo muovendolo, ma se per errore dovesse partire la richiesta di aiuto, lo smartphone vibra per cinque secondi prima di inviare la richiesta effettiva. Non solo però, perché si sta pensando già ad altre novità come SecurHome, dedicata a chi vive da solo e per qualsiasi motivo è costretto a casa e SecurFamily, che ci aiuterà per i problemi di tutti i giorni in auto, a scuola, sul lavoro, in viaggio.
caricamento in corso...
caricamento in corso...