Tragedia nel Pavese, padre si denuncia: "Ho ucciso mio figlio"

04 marzo 2016 ore 16:37, Americo Mascarucci
Tragedia in provincia di Pavia, un uomo ha ucciso il proprio figlio in seguito ad una lite e poi si è autodenunciato. E' avvenuto a Boffalora, frazione di San Damiano al Colle, un comune che si trova nella fascia collinare del Pavese.
Giuliano Brega, 76 anni ha ucciso il figlio Stefano, di 45 anni.  L'omicidio è avvenuto giovedì sera poco dopo le 23. 
I rapporti tra padre e figlio da tempo pare fossero difficili e già in passato ci sarebbero stati altri momenti di forte tensione. Stando alle prime testimonianze raccolte dagli inquirenti i due litigavano di frequente a causa di questioni economiche. 
Ieri il figlio avrebbe fatto infuriare il genitore chiedendogli insistentemente del denaro al rientro a casa. Al rifiuto del padre, Stefano si sarebbe avviato verso l’azienda agricola, seguito dall'anziano, armato di una pistola.
L’omicidio si sarebbe consumato nell'ufficio dell’azienda. Il 45enne sarebbe stato raggiunto da due colpi, uno al torace e uno alla testa. A contattare i Carabinieri della compagnia di Stradella è stata la moglie di Giuliano Brega, dopo che l’anziano rientrando in casa si era autodenunciato. "Ho ucciso Stefano".

Tragedia nel Pavese, padre si denuncia: 'Ho ucciso mio figlio'
Una tragedia familiare, una delle tante purtroppo legata a ragioni economiche. Arrivare ad uccidere un figlio è un qualcosa davvero difficile da spiegare o da giustificare,se non nell'ambito di un momento di pura follia forse determinato dal superamento del limite della sopportazione per fatti e situazioni che si protraevano da troppo tempo. Ora saranno gli inquirenti a capire cosa è realmente accaduto e i motivi che hanno spinto l'anziano ad aprire il fuoco contro il figlio.

caricamento in corso...
caricamento in corso...