Hubble avvista la galassia più lontana e poi va in pensione

04 marzo 2016 ore 20:35, Adriano Scianca
Hubble avvista la galassia più lontana e poi va in pensione
Chi si aspettava un nome altisonante, magari tratto da qualche antica mitologia, resterà deluso: si chiama GN-Z11 la galassia più lontana dalla Terra mai avvistata. Dista infatti quasi 13.5 miliardi di anni luce dal nostro pianeta. Per catturare il segnale luminoso di GN-Z11 è servito il telescopio spaziale Hubble. La galassia si trova talmente lontana da noi che la vediamo nell'epoca in cui l'Universo aveva appena 400 milioni di anni. “Abbiamo fatto un enorme viaggio indietro nel tempo, ben oltre quello che ci saremmo mai aspettati di poter fare con Hubble - dice Pascal Oesch della Yale University, primo autore dello studio -. Siamo riusciti a guardare così lontano da arrivare a misurare la distanza di una galassia che si trova nell'epoca in cui l'Universo aveva solo il 3 per cento della sua età attuale”. Prima di questa scoperta, la galassia più antica e distante avvistata si trovava 300 milioni di anni luce più vicina. 

Il risultato, descritto sull'Astrophysical journal, conferma che alcune galassie, insolitamente luminose e viste nelle immagini di Hubble, si trovano veramente a distanze straordinarie. Ci sono arrivati misurando il suo “redshift”, cioè lo spostamento verso il rosso dello spettro di luce emessa. GN-Z11 è 25 volte più piccola della Via Lattea e ha solo l'1% di massa sotto forma di stelle, ma in rapida crescita, 20 volte più veloce della nostra galassia oggi. Con questa scoperta, Hubble è stato portato al limite delle sue possibilità. Di meglio potrà fare solo lo James Webb Space Telescope che la Nasa sta costruendo e che sarà lanciato nel 2018. Il suo specchio si aprirà come i petali di un fiore in orbita raggiungendo i 6,5 metri di diametro. Mai un telescopio tanto grande era stato spedito in orbita per vedere oltre il filtro dell’atmosfera. Intanto, però, la scoperta di questa galassia pone anche nuovi dilemmi, poiché l'esistenza di un oggetto così luminoso e relativamente grande non era previsto dalla teoria. La nostra conoscenza dell'Universo primordiale è ancora molto limitata.
caricamento in corso...
caricamento in corso...