Naccarato suona le nacchere: “Al Senato alfaniani in vantaggio. Defalchizziamo il Pdl…”

04 novembre 2013 ore 16:58, intelligo
A Palazzo Madama “maggioranza ampia e robusta”. Gli alfaniani, alias filo-governativi “oscillano tra i 30 e i 40 senatori”. I conti tornano, parola di Paolo Naccarato (Gal) e grande tessitore del partito r-innovato di centrodestra “con il trattino” come preferisce definirlo. Il senatore del gruppo Grandi autonomie e libertà condivide l’idea di primarie aperte per il candidato premier lanciata da Alfano e pure la necessità di “defalchizzare” il partito: “Non conosco al mondo un partito di moderati che voglia interpretare i sentimenti di un popolo e che sia guidato da estremisti. Sia chiaro: quando parlo di estremismo mi riferisco alle politiche, agli indirizzi politici, non certo alle singole persone. Il problema è questo: non è possibile dar vita a un partito dei moderati con politiche estremiste”. Un altro tassello per costruire o smontare il dopo-Berlusconi.
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...