Nuova tragedia in sala parto a Sanremo e scatta l'inchiesta

05 gennaio 2016 ore 15:49, intelligo
Nuova tragedia in sala parto a Sanremo e scatta l'inchiesta
Ancora un dramma a causa di una gravidanza. Una ragazza di 22 anni ha perso il figlio dopo una gestazione che si era protratta per 41 settimane. È il sesto caso in Italia nel giro di pochi giorni, questa volta teatro della tragedia è stato l’ospedale di Sanremo. La giovane il 2 gennaio si è presentata in ospedale per una visita di controllo con ecografia da cui non sarebbero emerse criticità. Il parto indotto era stato fissato per il 4 gennaio. La donna è rientrata a casa ma il giorno dopo, non sentendo più il battito del figlio si è fatta accompagnare nuovamente in ospedale per un controllo e, verso le 19,  ha scoperto che il bimbo era deceduto. Il feto è stato fatto espellere con parto indotto. "Il tracciato il 2 gennaio era a posto. Ci siamo chiesti come mai questo parto continuava a tardare ma i medici dicevano che bisognava aspettare la 42/a settimana". A parlare è il padre della 22/enne che ha perso il bimbo puntando il dito verso i sanitari. "Perché aspettare così tanto? Se avesse fatto il parto indotto prima mio nipote sarebbe vivo". In questi gironi la donna entrava nella 42/a settimana di gestazione. I familiari ieri sera hanno avvertito i carabinieri.

Nuova tragedia in sala parto a Sanremo e scatta l'inchiesta
La direzione generale della Asl ha replicato che si trattava di “una gravidanza fisiologica a termine ed era stato programmato il ricovero per un parto indotto”. Per i sanitari si tratta quindi di un caso di “morte intrauterina che in Italia ha percentuali tra il 4 e il 5%”. Sul caso è stata aperta un’inchiesta. Disposta l’autopsia sul corpicino senza vita che è stato trasportato a Genova. Anche l’assessore regionale alla Sanità, Sonia Viale ha chiesto alla Asl 1 di Imperia “una relazione dettagliata e ha espresso "cordoglio a livello personale e a nome della giunta regionale" per la grave perdita.

A.B.




autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...