Fucili assassini: 11enne uccide bimba di 8 anni in Tennessee. Solo l'ultima piccola vittima

05 ottobre 2015, Marta Moriconi
Fucili assassini: 11enne uccide bimba di 8 anni in Tennessee. Solo l'ultima piccola vittima
Neanche sono passati tre giorni dalla strage nel college dell'Oregon, che c'è già una nuova morte legata all'utilizzo fuori controllo delle armi negli Stati Uniti. Questa volta ci troviamo a White Pine, piccola cittadina nell'est del Tennessee. Ancora un bambino americano, indimenticabile il caso di quello di 5 anni che uccise la sorellina di 2 anni con un fucile calibro 22 progettato per bambini che gli era stato regalto.

Purtroppo, anche questa volta si tratta sempre di una giovanissima e a sparare è stato un vicino, un ragazzino di 11 anni contro una bimba di 8 anni appena. 

Alcuni giornali riporterebbero le dichiarazioni dello sceriffo della contea di Jefferson G.W. Budd, che pare abbia già parlato della dinamica raccontando ai media locali che l'undicenne ha preso il fucile del padre (a pompa calibro 12) puntandolo verso la piccola vittima. 

Era alla finestra della sua casa, ha centrato il "bersaglio" e premuto il grilletto. 

Subito a terra la bimba, purtroppo colpita precisamente al torace; quando la madre si è accorta e ha chiamato i soccorsi era troppo tardi. L'ospedale non ha potuto fare niente. Ora sul ragazzino pende l'accusa di omicidio di primo grado. E il processo in direttissima si terrà già domani, dove comparirà in aula. 



caricamento in corso...
caricamento in corso...