Fiorello serra l'Edicola: il ritorno al varietà dopo radio e teatro

05 settembre 2017 ore 16:36, Americo Mascarucci
Fiorello chiude l'Edicola Fiore e punta a tornare in Tv con un varietà. Sette anni sono lunghi e lui, nonostante l'Edicola gli abbia concesso grande notorietà, ha deciso di cambiare strada. E pensa a qualcosa di completamente diverso. Il 16 settembre riceverà a Forte dei Marmi il Premio Satira alla Carriera e quello sarà il gran finale di questa brillante avventura. Ma prima di tornare al varietà Fiorello ha annunciato passaggi in radio e in teatro. 

COSA HA DETTO FIORELLO
"Penso due cose - ha dichiarato Fiorello all’Ansa - che sono vecchio e che una carriera l’ho avuta! Come le auto d’epoca, noi che abbiamo una certa età dobbiamo andare piano, non possiamo rincorrere i giovani, abbiamo bisogno di essere accarezzati. Il prossimo potrebbe essere il mio ultimo show: L’Ora del Rosario".
Una decisione quella di chiudere Edicola Fiore dopo 7 anni che è stata presa in seguitoad una ponderata riflessione e non senza difficoltà interiori. "Ci ho pensato molto nel corso dell’estate - ammette - ma ho bisogno di nuovi stimoli. Ora ho voglia di fare il varietà, la gente me lo chiede da anni". 
In questi anni grazie a Edicola Fiore, lo showman ha ottenuto cinque con cinque prestigiosi riconoscimenti da l premio E'Giornalismo, ai premi Guido Carli, Biagio Agnes, Moige ed ora il Premio Satira alla Carriera.
"Da anni succede una cosa divertente - racconta ancora Fiorello - La gente che mi incontra dice 'Ma quando torni in tv?' come se Edicola Fiore non fosse tv". 
Fiorello ama i social ma ne riconosce anche i molteplici lati negativi. "Un pò mi hanno deluso per i toni e la violenza - dichiara - Anche noi personaggi abbiamo esagerato con le immagini e con la condivisione del privato. C'è bisogno di recuperare privacy, immaginazione e di lasciare un po' di mistero...".
Una pagina dunque si sta chiudendo, un'altra se ne sta aprendo. D'altronde questa è la legge naturale degli uomini di spettacolo: cambiare per non restare mai fermi e annoiare il pubblico. Nel caso di Fiorello va detto, la sua Edicola certamente non poteva annoiare visto che ogni giorno affrontava l'ironia dell'attualità e forse l'unico annoiato era proprio lui, desideroso di tornare a formule del passato, come appunto il varietà, di cui iniziava ad avvertire nostalgia. 

#fiorello #edicola #chiusura

caricamento in corso...
caricamento in corso...