Vedova Raciti: “Stasera magliette pro-Speziale? Non si giochi”

06 maggio 2014 ore 13:17, intelligo
La definisce una “vergogna”. Così Marisa Grasso, vedova del poliziotto Filippo Raciti ucciso allo stadio, sull’ipotesi che sta circolando in queste ore circa la distribuzione di trentamila magliette con la scritta “Speziale libero”, come quella indossata da Genny ‘a carogna all’Olimpico, in occasione della partita Napoli-Cagliari. Iniziativa che potrebbe essere assunta da un gruppo di tifosi partenopei. La vedova Raciti (a “24Mattino”) chiede che la partita non venga giocata, poi si rivolge a Renzi: “A questa notizia dovrebbe una risposta il presidente del Consiglio. Deve dare una risposta: chiudete, non fate giocare, basta. Uno Stato forte prende delle misure forti, non è essenziale una partita di calcio, se ne può fare anche a meno”. Poi torna ai fatti dell’Olimpico per dire che “se lo Stato fosse forte, queste cose non sarebbero accadute. Io purtroppo mi aspetto che oltre a mio marito, che avrei voluto fosse l'unico sacrificio, ci siano altri Filippo Raciti. Lo Stato è debole, aspettiamoci di tutto. E' davvero una vergogna sentire anche questa cosa delle magliette”.
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...