Vitamina D per la salute: le malattie che scatena se carente

06 ottobre 2017 ore 15:36, Andrea Barcariol
Le numerose proprietà benifiche della vitamina D sono note (mantenere ossa sane, crescita cerebrale).
La più importante, secondo alcune ricerche scientifiche, è che questa sostanza può ridurre il rischio di cancro. Pare infatti che la vitamina D sia in grado di contrastare il tumore evitandone la proliferazione e inducendo la morte cellulare programmata (apoptosi).

Vitamina D per la salute: le malattie che scatena se carente
L'ultima conferma arriva da uno studio pubblicato sull’American Journal of Clinical Nutrition, secondo il quale l’assunzione di 1100UI al giorno di vitamina D associata a 1500 mg/die di calcio ha portato a una riduzione drastica del rischio di cancro. Un'altra ricerca pubblicata sul Journal of American Medical Association e condotta su oltre 2mila donne in post-menopausa, è riuscito a evidenziare che le donne con una quantità maggiore di vitamina D3 e calcio abbattevano del 30% il rischio di cancro.

CARENZA DI VITAMINA D

Una carenza di vitamina D negli adulti è legata a osteopenia, osteoporosi, debolezza muscolare, ossea, predisposizione a tumori, malattie autoimmuni, malattie infettive e malattie cardiovascolari. In studi precedenti la sua carenza è stata legata a una varietà di condizioni fra cui schizofrenia, asma e ridotta densità ossea. La sua carenza nella prima infanzia è stata collegata a disturbi allergici come asma ed eczema.

Vitamina D per la salute: le malattie che scatena se carente
IN GRAVIDANZA

Un recente studio australiano ha individuato un legame fra carenza della vitamina e autismo. Un livello basso a 20 settimane di gravidanza aumenta il rischio di mettere al mondo una prole con tratti autistici verso l’età di sei anni.

DOVE SI TROVA LA VITAMINA D
Le fonti alimentari sono piuttosto scarse. È contenuta nei pesci grassi come il salmone, nel fegato, nelle uova, nel burro, nelle carni rossi e nei vegetali a foglia verde. La vitamina D di solito si assorbe con l’esposizione al sole. Si ritiene che 10 minuti di esposizione di una adeguata superficie corporea siano sufficienti a prevenire la carenza, ma è bene ricordare che un’esposizione eccessiva può essere al contrario causa di invecchiamento precoce della pelle e di un aumento del rischio di sviluppo di tumori. Altra possibilità è quella di assumere integratori.


#
vitaminad #carenza #proprietà




caricamento in corso...
caricamento in corso...