Ue contro bibite zuccherate: via da 50 mila scuole Coca, Fanta e Sprite

06 settembre 2017 ore 14:52, intelligo
Stop a Coca Cola, Arancia e Sprite nelle scuole secondarie d’Europa. A stringere la cinghia a tutte le compagnie europee produttrici dei soft drinks è stata l'Unesda, associazione europea di categoria che rappresenta i più noti produttori di bevande analcoliche. Una decisione che andrà oltre 50 mila scuole secondarie e più di 40 milioni di studenti che entro la fine del 2018 vedranno sparire tutte le bevande zuccherate, anche nei distributori automatici. Dal 2019 quindi, le aziende aderenti a Unesda venderanno negli istituti scolastici solo bibite a ridotto contenuto calorico o senza calorie, oltre alle bottigliette di acqua. “È l'ultima tappa importante – si legge in una nota Unesda - intrapresa dall'industria dei soft drink nello sforzo di contribuire a ridurre l'obesità”. 
Ue contro bibite zuccherate: via da 50 mila scuole Coca, Fanta e Sprite
GUERRA AGLI ZUCCHERI
E tra gli impegni già sottoscritti troviamo la riduzione degli zuccheri aggiunti nei soft-drinks di un ulteriore 10% entro il 2020, oltre al taglio del 12% già applicato dal 2000 al 2015. Coca-Cola, Fanta, Lipton, Oasis, Orangina, Pepsi, Schweppes e Sprite sono solo alcune delle aziende aderenti all’Unesda che già dal 2006 hanno dovuto introdurre specifiche limitazioni alle forme di promozione e pubblicità nei canali diretti a bambini sotto i 12 anni, impegnandosi ad astenersi dalle vendite di qualsiasi soft-drink nelle scuole primarie. La rimozione delle bibite zuccherata dagli istituti secondari sarà su base volontaria: "Questa nuova iniziativa – ha spiegato Stanislas de Gramont, presidente Unesda e Ceo di Suntory Beverage & Food Europe - rafforza ulteriormente la policy di successo esistente, che è stata comprensibilmente implementata in tutte le scuole primarie negli ultimi 10 anni e assicurerà che la nostra industria non fornirà bevande che contengono zucchero aggiunto ai giovani durante i giorni di scuola".
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...