Apple fa debuttare iOS 11: con un dito sul 'control center'

06 settembre 2017 ore 18:24, Luca Lippi
C’è grande attesa per iOS 11, la versione del sistema operativo per dispositivi mobili iOS, sviluppato dalla Apple e successore di iOS 10. L’annuncio ufficiale della realizzazione della nuova estensione del sistema è stata fatta alla Worldwide Developers Conference il 5 giugno 2017. Si tratta della prima versione a supportare solo le strutture a 64 bit, decretando l'abbandono della struttura a 32 bit.
Apple ha iniziato a promuovere iOS 11 all’interno dell’app ‘Suggerimenti’ su iOS 10, con info, novità e consigli su come utilizzare al meglio il nuovo sistema operativo, inoltre si possono trovare suggerimenti su come poter utilizzare il nuovo Centro di Controllo e le altre novità inedite dell’update. Si parla anche dell’app File e della funzione Non Disturbare alla guida.
E’ probabile che iOS 11 venga ufficialmente rilasciato tra il 12 e il 19 settembre. Apple ha aggiornato anche la pagina ufficiale dedicata ad iOS 11.
Apple fa debuttare iOS 11: con un dito sul 'control center'
Tra le novità della versione figurano modeste novità per Siri, come le traduzioni e una voce più naturale grazie all'apprendimento automatico, è stato inoltre introdotto CoreML che permette agli sviluppatori di trarre vantaggio dell'apprendimento automatico nello sviluppo di applicazioni, ARKit che consente di creare ambientazioni virtuali in un luogo reale usando la realtà aumentata. Da sottolineare anche una rivisitazione grafica in alcune parti del sistema operativo che favorisce un font più scuro e un aspetto complessivamente più pulito.
Gli smartphone che potranno ricevere iOS 11 sono iPhone 7, iPhone 7 Plus, iPhone 6s, iPhone 6s Plus, iPhone 6, iPhone 6 Plus, iPhone SE e iPhone 5s mentre per gli iPad il Pro 12,9” prima e seconda generazione, l’iPad Pro 10,5”, l’iPad Pro 9,7”, l’iPad Air 2, l’iPad Air, iPad (5ª generazione) e l’iPad mini 4, 3 e 2. Previsto l’aggiornamento anche per l’iPod touch di 6ª generazione. Cosa si guadagna ad installare il nuovo iOS 11 quando sarà disponibile? Abbiamo provato alcune delle tante novità presenti, oltre duecento.

CONTROL CENTER
È una delle funzioni più utilizzate dai possessori di iPhone. Con un semplice gesto e con l’utilizzo del pollice scopre un pannello dal quale si possono attivare e disattivare il wifi o il bluetooth, inserire la modalità aereo, controllare la musica, accendere la torcia o attivare applicazioni di uso comune come la calcolatrice o la sveglia. E’ possibile dal pannello impostazioni personalizzare Control Center spostando i gruppi di tasti e adattandolo alle esigenze di ciascuno. Il nuovo Control Center valorizza anche una funziona poco usata degli iPhone 6S e 7, ovvero il 3D Touch, con la maggior parte delle icone che reagiscono alla forza del tocco: basta premere sull’icona della torcia per variare l’intensità luminosa, e la stessa cosa vale per il volume.

GESTIONE FILE
File, permette in piena sicurezza di gestire i file creati con le diverse app spostandoli dal dispositivo ai vari servizi online come Google Drive, Dropbox e OneDrive di Microsoft, oltre ovviamente allo spazio cloud Apple.

LO SCANNER
Apple ha infatti inserito una completa scansione dei documenti all’interno dell’applicazione ‘Note’. Sfruttando la fotocamera e un software capace di riconoscere i contorni del foglio è possibile memorizzare una serie di pagine per aggiungere poi note, firme, correzioni e altro ancora con il dito su iPhone o iPad o con Apple Pencil su iPad Pro. La ‘scansione’ non è una semplice nota: l’immagine viene infatti processata per migliorare il contrasto e rendere il documento ben leggibile anche in condizioni di scarsa luminosità. Tra le note positive la possibilità di esportare le scansioni in PDF per condividerle, in originale o con le note a margine, criticabile invece l’assenza di un OCR per il riconoscimento e la trascrizione del testo.

FOTO E VIDEO
iOS 11 porta alla sezione fotografica qualche piccola miglioria dal punto di vista delle funzionalità. La modalità Ritratto, possibile grazie alle due fotocamere di iPhone 7 Plus, può sfruttare finalmente la stabilizzazione ottica, l’HDR e il flash, per un risultato decisamente migliore in condizioni di scarsa luminosità. Arrivano anche nuovi effetti per le foto Live, introdotte con l’iPhone 6S: con «loop» o «rimbalzo» è possibile ripetere ciclicamente la scena per creare divertenti effetti mentre «lunga esposizione» aiuta a combinare nello stesso scatto momenti prolungati fondendo i fotogrammi. Questi effetti possono essere applicati anche a tutte le foto Live già scattate dagli utenti. Se dobbiamo scegliere quello che probabilmente è il cambiamento di maggiore impatto per tutto il sistema fotografico di Apple puntiamo il dito sul nuovo formato HEIF. Apple offre infatti agli utenti la possibilità di scegliere questo nuovo formato di compressione più efficiente del Jpeg: a parità di dimensione una foto HEIF si vede molto meglio. Infine due chicche: la fotocamera ora legge anche i QR Code, basta inquadrarli, e soprattutto nel rullino foto si possono memorizzare le gif animate. Purtroppo non è possibile convertire i video registrati in gif animate.
Per tutte le altre novità Apple ha deciso di mantenere il più assoluto riserbo per non rovinare la sorpresa e la presentazione ufficiale di settimana prossima.

#Apple #iOS11 #SistemaOperativo #nuovo

autore / Luca Lippi
Luca Lippi
caricamento in corso...
caricamento in corso...