Crocetta risponde a Vecchioni sulla Sicilia, ma sui social si scatena la bufera

07 dicembre 2015 ore 11:32, Andrea Barcariol
Crocetta risponde a Vecchioni sulla Sicilia, ma sui social si scatena la bufera
La risposta non si è fatta attendere. Dopo le polemiche scatenate dalla frase del cantautore milanese Roberto Vecchioni sulla Sicilia, definita "isola di merda" ieri nell'aula magna della Facoltà di Ingegneria di Palermo è arrivata anche la risposta del Governatore della Regione Rosario Crocetta che ha postato su facebook tre foto in costume da bagno sulla spiaggia di Marina di Tusa, il piccolo centro del Messinese dove abita. Chiaro il riferimento nel commento: “La Sicilia è un'isola bellissima, la più bella del mondo e il suo popolo è straordinario. Abbiamo dei problemi, molti dei quali arrivano da passato ma non voglio fare polemica con nessuno. Stiamo superando tutto, il Pil comincia a crescere e ci sono già alcuni piccoli segni di ripresa. La cosa importante è che ci sia un popolo unito, che si batte contro il malaffare e la corruzione per una Sicilia libera. Buon ponte dell'Immacolata a tutti”.

Crocetta risponde a Vecchioni sulla Sicilia, ma sui social si scatena la bufera
Un post che ha raccolto subito molti mi piace (attualmente 806) ma anche tanti commenti critici. Ad esempio: "Le persone perdono il lavoro, altre tentano il suicido e lei cosa fa? Il bagno a Tusa. Complimenti di cuore" che ha raccolto 214 mi piace, oppure "Se più che indignarsi per le parole di Vecchioni si fosse indignato per l'inchino della statua di Gesù Cristo al boss mafioso locale, oggi, non starebbe nuotando nelle acque di Castel Di Tusa. L'unico bagno che starebbe facendo sarebbe quello di vergogna per quanto accaduto ai danni dell'immagine della Regione che rappresenta" che ha avuto un'altra valanga di mi piace (170). Crocetta dunque nel mirino degli utenti soprattutto sul tema della disoccupazione, come sottolineato da Matilde: "Presidente tu fai il bagno e 1800 famiglie degli sportelli multifunzionali sono a mare....nel senso che sono disoccupate e senza prospettiva di lavoro. Io che sono una di essi, sono stata licenziata a giugno dell'anno scorso,dopo 33 anni di servizio e non ho alcuna prospettiva all'orizzonte e tutti i miei colleghi siamo nelle stesse condizioni. Io direi che anche per il rispetto di questi padri di famiglia non dovresti stare in vacanza! Piuttosto, impegnati in prima persona a risolvere questo problema! Ne sei capace?".
Nel frattempo sono arrivate anche le scude di Roberto Vecchioni: “Mi è sfuggita quella frase perché nessuno è perfetto, ho sbagliato. Ho parlato di un’ora bene della Sicilia e poi ci si fissa su una frase”.


caricamento in corso...
caricamento in corso...