Il mondo della musica dà l'addio a Boulez, direttore d'orchestra "curioso" (VIDEO)

07 gennaio 2016 ore 10:48, Andrea Barcariol
 E' morto martedì scorso, a 90 anni, Pierre Boulez, celebre direttore d'orchestra, saggista e compositore francese, considerato uno dei simboli della musica contemporanea. Un portavoce della Philharmonie di Parigi, il nuovo teatro sinfonico di cui fu tra i grandi ispiratori ha diffuso l'annuncio della famiglia. Malato da tempo, Boulez è scomparso a Baden Baden in Germania, dove viveva da tanti anni. La sua è stata una vita dedicata alla musica e all’avanguardia musicale post-weberniana ma anche all’interpretazione sul podio dei grandi compositori del tardo Ottocento e del Novecento, da Wagner a Debussy, da Stravinsky alla seconda scuola di Vienna di Schoenberg, Berg e Webern. In una intervista concesso al Tg3  Boulez aveva confidato: «Il mio lavoro è stato un continuo viaggio verso la libertà». Tra le sue frasi più famose: "Per me la curiosità è vita. Se non sei curioso, sei in una bara".



Nato a Montbrison il 26 marzo 1925, è stato allievo di Olivier Messiaen e di René Leibowitz. Nella sua lunga carriera ha guidato, tra l'altro, la New York Philarmonic Orchestra, insegnato presso l'Accademia di Musica di Basilea e fondato importanti istituzioni come l’Ircam, nato nel 1970 su richiesta dell’allora presidente francese Georges Pompidou allo stesso compositore. I suoi brani (ha inciso un'enorme quantità di dischi) sono stati suonati dalle orchestre di tutto il mondo. Boulez ha ottenuto la Medaglia per le scienze e per le arti in Austria, la Croce al merito di Prima Classe e il Cavalierato dell’Ordine per il Merito in Germania, oltre alla Gran Croce dell’Ordine di San Giacomo della Spada in
Il mondo della musica dà l'addio a Boulez, direttore d'orchestra 'curioso' (VIDEO)
Portogallo
. Nel 2012 la Biennale Musica di Venezia gli ha conferito il Leone d’oro alla carriera e nel 2002 ha vinto il Glenn Gould Prize. “Audacia, innovazione e creatività, questo è stato Pierre Boulez per la musica francese e per tutto il mondo”. Così il Primo Ministro francese Manuel Valls ha commentato la scomparsa del direttore d'orchestra.



caricamento in corso...
caricamento in corso...