L'influenza colpisce i bambini d'estate: sintomi e prevenzione

07 luglio 2015, Marta Moriconi
L'influenza colpisce i bambini d'estate: sintomi e prevenzione
"Quello che contraddistingue le sindromi influenzali estive, siano esse batteriche o virali, sono inappetenza, spossatezza e tosse secca", spiega Renato Cutrera, direttore Unità Operativa Complessa di Broncopneumologia dell'Ospedale Pediatrico Bambino Gesù di Roma.Parliamo di bambini e di febbre, ma anche mal di gola e raffreddore, molto presenti in forme più o meno blande, proprio quando il caldo fa capolino.

CAUSE: Spesso è colpa dell'uso scorretto dell'aria condizionata, ma per i piccoli è deleterio anche il fumo passivo  ("perché indebolisce il sistema immunitario generale e locale e ostacola il sistema di depurazione dell'aria attraverso naso trachea e bronchi") e la mancata idratazione.

L'“influenza estiva“ è fastidiosa con sintomi non sempre facili da individuare: stanchezza, poco appetito e qualche linea di febbre.

Purtroppo essendo subdola non è di facile DIAGNOSI. 

PREVENZIONE: Attenti a non sparare l’aria fredda addosso ai più deboli, bastano 4-5 gradi più freschi dell'esterno per star bene. E attenti anche a un eventuale ritardo della diagnosi: esistono complicazioni gravi quali le “polmoniti coperte” che sono pericolose. E gli stessi accorgimenti valgono anche per gli adulti. 

VIAGGI: Se invece volete affrontare un viaggio sappiate che per i piccoli è preferibile l'auto, niente aerei e treni infatti - conclude Cutrera - costringono a stare a lungo a contatto con persone che possono essere infettate". E ci vuole l'abbigliamento a strati giusto. 
caricamento in corso...
caricamento in corso...