Magrebino sgozzato a Torino per 5 euro. Il killer: "Ho fatto un casino"

07 settembre 2017 ore 14:35, Giuseppe Tetto
Una lite finita nel sangue. Protagonista un magrebino di 34 anni che nella notte di ieri a Torino è stato colpito alla gola con una bottiglia rotta dopo un diverbio con alcuni clienti di un pub che si trova a poche decine di metri dal luogo in cui è stato aggredito. L’uomo dopo essere stato ricoverato d’urgenza all’ospedale Maria Vittoria è morto a causa della profonda ferita alla gola. 
Magrebino sgozzato a Torino per 5 euro. Il killer: 'Ho fatto un casino'
I FATTI
Tutto è accaduto velocemente. Dopo la lite, i rivali del 34enne sono tornati armati di cocci di bottiglia. Uno di loro, Saadani 40 anni, marocchino irregolare sul territorio nazionale, ha colpito la sua vittima in modo gravissimo al volto e al collo con un coccio di bottiglia per 5 euro. Impressionanti le pozze di sangue rimaste a terra. Subito dopo aver visto il suo connazionale accasciarsi a terra è fuggito. Secondo le forze dell’ordine alla discussine hanno partecipato più persone ma solo vittima e aggressore si ssrebbero fronteggiate in strada intorno alle 22.30. La fuga dell’assassino è però durata poco: gli agenti dopo aver indentificato l’uomo lo hanno rintracciato in via Monginevro. Si era liberato del coccio di bottiglia ma aveva confessato a un'amica quello che aveva fatto: "Ho combinato un casino, ho ammazzato una persona". L’uomo è stato arrestato: l’accusa è di omicidio.
caricamento in corso...
caricamento in corso...