Giornata Mondiale degli Oceani, un immenso valore da salvaguardare

08 giugno 2015, Micaela Del Monte
Oggi è il World Oceans Day, ovvero la Giornata Mondiale degli Oceani, un patrimonio enorme del nostro pianeta che anche dal punto di vista economico ha un valore inestimabile.

Secondo una ricerca del Wwf infatti gli oceani "in termini di beni e servizi valgono almeno 24 mila miliardi di dollari, circa 2.500 miliardi di dollari l’anno. Gli oceani del pianeta si pongono così al settimo posto in una classifica delle dieci maggiori economie mondiali. Un motore economico che deve però essere mantenuto in salute per conservare la sua ricchezza".

Giornata Mondiale degli Oceani, un immenso valore da salvaguardare
Per questo motivo il tema di quest'anno è "Oceani in salute, Pianeta in salute". I mari di tutto il mondo infatti sono minacciati dalla pesca eccessiva, l’inquinamento, le esplorazione sottomarine per la ricerca e l’estrazione di petrolio e gas, dallo sviluppo intensivo dei trasporti marittimi e delle infrastrutture, ma anche dall’acidificazione causata ai cambiamenti climatici, che ha impatti devastanti su molti sistemi oceanici, in particolare per le barriere coralline il che li rende assolutamente vulnerabili.

Solo il 4% delle aree marine risulta essere protetto, una percentuale troppo bassa considerando appunto che della saluta delle nostre acque ne beneficerebbe tutto il sistema. Ed è per questo che in occasione di questa giornata le autorità internazionali in fatto di tutela dell'ambiente hanno promesso di incrementare le aree marine protette portandole al 10% entro il 2020 e al 30% entro il 2030. Promesse che però dovranno far fronte ad una costante mancanza di risorse economiche rivolte alla tutela dell'ambiente, i cui investimenti sarebbero comunque un terzo dei guadagni in quanto salvaguardare le nostre acque permetterebbe di avere un ritorno economico decisamente importante, compreso tra i 490 e i 920 miliardi di dollari nel periodo 2015-2050.

Quest'anno il Wwf punta l'attenzione sul Mediterraneo. Oggi poco più dell'1% dell'intero Mediterraneo è sotto protezione e il Santuario Pelagos, che sulla 'carta' farebbe salire al 5% la percentuale protetta del mediterraneo, non gode ancora di quella necessaria tutela a 16 anni dalla sua nascita. 

Per questo prossimi giorni Wwf e Marina Militare lanceranno una Campagna di sensibilizzazione sul Mediterraneo e per il Santuario Pelagos che farà il giro d’Italia per tutto il periodo estivo. Già da oggi il Mediterraneo è anche protagonista sulle pagine Social: con lo slogan #MyblueMed per l’intera estate verranno postate ogni giorno sui profili Facebook e Twitter del Wwf nei Paesi che si affacciano sul bacino informazioni e immagini su specie, habitat e le tante attività di tutela messe in atto dall’associazione nel Mediterraneo. 
caricamento in corso...
caricamento in corso...