Dopo il fallimento Google Glass, la rinvincita è Oculus rift

08 maggio 2015, Micaela Del Monte
Dopo il fallimento Google Glass, la rinvincita è Oculus rift
Dopo il fallimento dei Google Glass arriva un'altra novità in fatto di "vista cibernetica".

In realtà in questo caso si tratta di realtà aumentata e a fare il loro ingresso nel mondo della tecnologia sono gli Oculus Rift, in commercio nei primi mesi del 2016. 

In sostanza si tratta di un visore inventato dalla Oculus, società acquistata lo scorso anno per due miliardi di dollari da Mark Zuckerberg, e studiato inizialmente per i videogiochi ‘immersivi’. Il dispositivo ha avuto un’accoglienza eccellente da parte di tutti, dagli sviluppatori ai semplici appassionati che lo hanno utilizzato, tanto che si è deciso di ampliarne l'utilizzo anche ad altri campi di intrattenimento.

Gli Oculus Rift sono quindi una sorta di schermo da indossare sul viso per la realtà virtuale.

Iodello che verrà messo in vendita è un’evoluzione degli attuali Crescent Bay con un sistema di tracciamento più raffinato per rendere perfette le esperienze di immersione sia da seduti sia in piedi, e una maggiore attenzione ai dettagli del prodotto finale dal punto di vista estetico ed ergonomico. 

"La realtà virtuale trasformerà i videogiochi, l’industria cinematografica, la comunicazione e molto altro". Ancora non ci sono notizie su caratteristiche tecniche e prezzi (la versione per gli sviluppatori costa 350 dollari) ma è possibile che maggiori dettagli sul dispositivo arrivino a ridosso dell’E3 di giugno a Los Angeles, la fiera mondiale di videogiochi e intrattenimento digitale più importante al mondo.
caricamento in corso...
caricamento in corso...