Anticorruzione per le imprese: Cantone e Severino "fanno scuola"

08 settembre 2017 ore 13:00, Americo Mascarucci
Anac e Luiss insieme contro la corruzione. E' stato presentato nella prestigiosa università  il primo Master in Compliance e prevenzione della corruzione nei settori pubblico e privato, organizzato in collaborazione fra l'ateneo romano e l'Anac. A formare legali d'impresa e membri dei consigli di amministrazione ci saranno il presidente dell'Anticorruzione Raffaele Cantone e l'ex ministro della Giustizia del Governo Monti Paola Severino, attuale rettore della Luiss. E' stata proprio l'ex ministro a sottolineare l'importanza della collaborazione fra Anac e Luiss: "Le università italiane devono fare sistema e non concorrenza, ognuna deve portare un contributo specifico in ragione della propria peculiarità. La Luiss è molto vicina al mondo delle istituzioni e fornirà la propria esperienza per formare i futuri legali d'impresa e componenti di consigli d'amministrazione".
Anticorruzione per le imprese: Cantone e Severino 'fanno scuola'
Cantone ha invece spiegato quanto sia importante puntare sulla formazione: "L'idea di formare professionisti, soggetti che lavoreranno nel mondo dell'impresa e della pubblica amministrazione è una idea vincente - ha detto - La lotta alla corruzione non può essere fatta contro la pubblica amministrazione e le imprese. Non si può pensare che si possa arginare la corruzione pensando alla amministrazione come nemica. E come luogo eventualmente da imbottire di microspie mandando in giro agenti provocatori. Questa è una logica del passato. La pubblica amministrazione deve svolgere il proprio ruolo così come le imprese che non possono ritenersi estranee o spettatrici".

STRUTTURA DEL MASTER
Il Master presentato nel campus di via Pola, è condotto, oltre che da Severino e Cantone mei panni di dirigenti scientifici, da docenti della Luiss come Enzo Moavero Milanesi, Franco Pizzetti, il giornalista Gianni Riotta, Antonino Gullo, Gustavo Ghidini, alcuni funzionari dell’Anac e vari esperti. Nel corso di un anno saranno messi in piedi anche dei laboratori di simulazione delle varie esperienze anticorruzione, come i controlli sugli appalti Expo o del Giubileo e le misure nel dopo terremoto. Il master, strutturato in sei differenti moduli teorici, comprenderà l'analisi di casi reali, scelti appositamente dall'Anac, come le vicende giudiziarie di EXPO Milano e del San Raffaele, fino ai fenomeni di criminalità organizzata di Mafia Capitale. 
"Troppo spesso - ha aggiunto Cantone - le regole sono calate dall'alto senza una adeguata preparazione di chi è chiamato a metterle in pratica. Proprio per supplire a queste carenze l'Anac sta lavorando alacremente con le università per fornire le competenze necessarie, nella convinzione del ruolo insostituibile svolto dalla formazione". 
L'obiettivo è quello di trasformare le imprese e la pubblica amministrazione da oggetti della lotta alla corruzione a soggetti attivi, superando la logica delle imprese e delle PA come nemiche della legalità e della trasparenza. 

#cantone #severino #master

caricamento in corso...
caricamento in corso...