Birmania, dalla preistoria la coda ''piumata'' di un dinosauro nell'ambra

09 dicembre 2016 ore 11:17, intelligo
di Stefano Ursi

La scoperta, ma soprattutto l'intuizione di comperare un qualcosa apparentemente senza valore ma degno di curiosità, è della dott.ssa Lida Xing che in un monile comperato in Birmania, nel 2015, in un mercato ha scoperto un frammento di coda con delle 'piume' di dinosauro datata a 99 milioni di anni fa incastonata nell'ambra. La scoperta è descritta sulla rivista Current Biology e sta facendo parlare il mondo. L'esemplare che ha lasciato questa piuma nell'ambra, secondo le analisi e i rilievi effettuati prima dalla dott.ssa Xing che lavora all'Istituto di Geoscienze di Pechino e poi assieme agli altri atenei che hanno condotto la ricerca, era molto piccolo e dunque probabilmente un giovane di piccola taglia; nel monile che si è rivelato una scoperta scientifica degna del miglior Jurassic Park, si trovano anche frammenti di muscoli e di pelle ormai mummificata e, soprattutto, tracce di ferro che riportano al sangue dell'esemplare. Quello che ormai viene chiamato unanimemente il ''celurosauro di Myitkina'', racconta e mostra uno spaccato dell'ambiente di quell'era e apre uno sguardo ancora più ampio sulle specie di dinosauri che popolavano la Terra.

Birmania, dalla preistoria la coda ''piumata'' di un dinosauro nell'ambra
Così Ryan McKellar, curatore della sezione Paleontologia degli Invertebrati presso il Royal Saskatchewan Museum in Canada, coautore dello studio: "Abbiamo utilizzato la fotografia e la microscopia specializzata per realizzare la maggior parte dello studio dettagliato del campione, mentre il campione di ossa e la sua chimica sono stati studiati utilizzando sincrotroni in Cina. Le scansioni sincrotrone – prosegue – ci hanno permesso di vedere i contorni delle ossa, e come le piume siano attaccate alla pelle. Le forme ossee hanno dimostrato che questa coda era lunga e flessibile, differenza del tipo di coda presente negli uccelli moderni e nei loro parenti stretti ". Questa scoperta, spiegano gli autori della ricerca, conferma che gli antenati degli uccelli, come si pensava anni fa, non sarebbero i rettili bensì proprio i dinosauri.

Photo Credit: Royal Saskatchewan Museum (RSM/ R.C. McKellar)
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...