Dieta Positive Nutrition contro i digiuni per psiche e pancia in equilibrio

09 maggio 2017 ore 14:08, Americo Mascarucci
Ma quante ricette ci sono per l’alimentazione? A leggere sul web sembrerebbe che si può dimagrire in mille modi diversi, anche se spesso e volentieri ad una ricetta considerata quasi miracolosa, corrispondono gli effetti correlati e pure indesiderati.  L’ultima ricetta in ordine di tempo la propone Positive Nutrition. La nuova dieta, al centro del 4th International Congress Science in Nutrition organizzato dalla Fondazione Paolo Sorbini per la scienza punta l'attenzione sulla durata della vita in buona salute o, come la definiscono negli Usa, "healthspan", ossia longevità al netto degli anni di malattia. Grazie al nuovo regime alimentare, e di questo gli esperti sembrano convinti, sarà finalmente possibile invertire il trend che ha portato un aumento dei casi di obesità in 45 anni dal 15 al 36% della popolazione adulta, con pacchetto calorico giornaliero superiore di 300 calorie rispetto agli anni Settanta.
Dieta Positive Nutrition contro i digiuni per psiche e pancia in equilibrio

LA RICETTA - "La Positive Nutrition - spiega Giovanni Scapagnini, medico e neuroscienziato, professore associato di biochimica clinica presso il dipartimento di Medicina e scienze della salute dell'Università del Molise - deriva da un concetto della psicologia e culturale che aiuta a raggiungere una maggiore felicità. Il cibo può essere una fonte di sostanze benefiche per la salute, veri e propri 'farmaci', con azioni ben precise sul funzionamento di ogni cellula". 
Partendo dal presupposto che l'infiammazione è il nemico da combattere si punta a mettere in campo una strategia che riesca a mantenere l'infiammazione in una scala di valori né troppo alti né troppo bassi, riducendo nel contempo anche le calorie, senza provocare la spiacevole sensazione di sentirsi stanchi o affamati. Pesce, alghe, verdure, spezie sono alcuni degli 'alimenti-farmaci' che non dovrebbero mancare mai a tavola perché ricchi di acidi grassi omega-3 e polifenoli, ormai considerati dei Superfood perché si è visto che sono molto presenti nell'alimentazione delle popolazioni più longeve.
"In questo profilo nutrizionale salutistico - spiegano gli esperti - dobbiamo inserire elementi di cui non abbiamo traccia sulle etichette dei cibi che compriamo e che siamo costretti ad andare a cercare negli integratori alimentari: il caso più emblematico è quello degli omega 3 il pesce ne contiene ma è complicato mangiarlo ogni giorno. E poi abbiamo i polifenoli che mimano la restrizione calorica perchè sono capaci di dire alle cellule aumenta le difese e ottimizza il metabolismo".
Gli esperti aggiungono ancora: "L'infiammazione che ci fa ammalare, che ci fa ingrassare e invecchiare non è percepita, è al di sotto della soglia del dolore, ma adesso iniziamo a poterla misurare e vogliamo ridurla, facendola regredire se possibile a zero, applicando al meglio la Positive Nutrition che permette di condurre una vita con meno malattie, godere di un invecchiamento più lento e anche più in forma".

OCCHIO ALLE DIETE FAI DA TE - E' corsa a dimagrire ma sempre più spesso i consigli fai da te sono i più seguiti.  Anche se questo ha ingenerato luoghi comuni e false convinzioni che poi si sono rivelate del tutto inutili oltre che controproducenti. 
Come quella ad esempio che saltare il pranzo aiuti a dimagrire. Niente di più falso dal momento che saltare il pranzo non farà che aumentare la sensazione di fame con il risultato che, troppo affamati, si finirà con l'incamerare più calorie nel pasto successivo. Altro luogo comune da sfatare quello di ritenere che il dolcificante possa sostituire lo zucchero. Il dolcificante infatti può indurre la perdita di calcio, con un conseguente aumento della fame. Per non parlare dei cosiddetti prodotti “light” che pur avendo pochi zuccheri, possono essere ricchi di grassi. Non è vero neanche che meno pasta faccia ingrassare di meno. I carboidrati devono corrispondere al 55% delle calorie totali che ogni giorno assumiamo. Se li eviterete, il corpo vi chiederà di rimpiazzarli con gli zuccheri, scatenando un’incredibile voglia di dolce molto difficile da gestire.

#PositiveNutrition #dieta #consigli


caricamento in corso...
caricamento in corso...