Sei italiani su 10 con malattia renale senza saperlo: non solo per l'obesità

09 marzo 2017 ore 19:46, Americo Mascarucci
Oggi, 9 marzo, è la Giornata Mondiale del Rene. La ricorrenza è organizzata ogni anno il secondo giovedì del mese di marzo dalla Federazione Internazionale delle Fondazioni per il rene (IFKF) e dalla Società Internazionale di Nefrologia (ISN). L'iniziativa ha come obiettivo quello accrescere la consapevolezza che contrastare la malattia renale si può, se questa viene diagnosticata precocemente.

I DATI
Il 10% della popolazione italiana adulta è a rischio malattia renale cronica, ma sei italiani su dieci non sanno perché il proprio rene si ammala. 
E' quanto denunciato da Roberto Palumbo, Direttore della UOC Nefrologia e Dialisi dell'Ospedale S. Eugenio di Roma. 
Sei italiani su 10 con malattia renale senza saperlo: non solo per l'obesità

COME PREVENIRE
Basterebbe prestare attenzione ad alcuni accorgimenti per poter prevenire il rischio.
Ad esempio basterebbe controllare regolarmente la pressione ed utilizzare farmaci reno-protettori.
Non devono poi essere sottovalutati alcuni tipici campanelli d'allarme come la presenza di sangue nelle urine, il gonfiore del volto e degli arti inferiori eventualmente associato a contrazione della diuresi, l'aumento o la diminuzione della diuresi, bruciori e difficoltà ad urinare associati eventualmente a febbre.
Altro fattore di rischio l'obesità. 
Dal punto di vista epidemiologico, il rischio che l'obesità esercita sulla progressione della malattia renale è reso evidente dalla constatazione che l'incidenza e la prevalenza dell'obesità, tra i soggetti che iniziano la dialisi, sono superiori a quelle della popolazione generale.
 "Molte patologie renali - ricorda Palumbo - sono completamente curabili, altre possono essere 'stabilizzate', sia pure con gradi diversi di compromissione funzionale, altre ancora evolvono verso l'insufficienza renale terminale con la conseguente perdita quasi totale della funzione degli organi".
#malattiarenale #obesità #segnali

caricamento in corso...
caricamento in corso...