Negramaro in Tour da Firenze a Milano avvertono: "I nostri concerti? Non sono il karaoke"

09 novembre 2015 ore 16:51, Micaela Del Monte
Negramaro in Tour da Firenze a Milano avvertono: 'I nostri concerti? Non sono il karaoke'
Una rivoluzione a 360° è quella che hanno in mente i Negramaro e che ha preso il via con il nono album della band, e il suo tour che ha preso il via proprio ieri al Mandela Forum di Firenze.

E... "La rivoluzione sta arrivando".

Le prime due serate di 22 date, che fino al 20 dicembre porteranno Sangiorgi & Co in giro per l'Italia, si sono infatti tenute lo scorso weekend nel capoluogo toscano con più di settemila persone pronte ad accompagnare i Negramaro in due ore di spettacolo senza sosta. Domani la rivoluzione si sposterà a Bologna, con ospite Biagio Antonacci, il primo di altri che verranno, seguiranno i concerti il 12 a Padova, il 15 ad Ancona, il 18 a Perugia, dal 21 al 24 fra le mura amiche di Bari, il 26, 27 e 29 a Roma, dal 2 al 4 dicembre ad Acireale, dal 14 al 16 a Milano.

Tema centrale del tuor sarà lo stravolgimento dell'album, così i suoni si ravvivano e gli spettatore si divertono. 

"È da quindici anni che lavoriamo perché i nostri concerti non siano solo un karaoke - ha detto Giuliano Sangiorgi - e spesso i momenti più belli di un nostro live nascono nelle prove. Mi piace anche ascoltare i momenti solisti degli altri sul palco. Forse oggi nei live la gente vuole vedere la stessa cosa che si vede in tv o si sente in un disco, ma noi cerchiamo di fare altro". 
Ancora una volta, quindi, la dimensione del live torna ad occupare l'importanza che la band le ha sempre dato. "Ci siamo conosciuti praticamente suonando - hanno commentato i sei - La dimensione live per noi è fondamentale e senza quella non sapremmo dove prendere le energie per poi tornare in studio a scrivere canzoni".

Insomma, il tour è già un successo certificato aldilà dei sold out, i primi due singoli estratti dal nuovo album (Sei tu la mia città e Stai attenta) sono stati già certificati Disco D’Oro da FIMI.

Uno show spettacolare fatto di mapping 3d, avatar proiettati ed effetti speciali vari. Il concerto che di fatto ha riportato in scena la band è iniziato sulle note dei brani ‘Sei tu la mia città’ e ‘Il posto dei santi’, con il gruppo al completo nascosto dietro ad un telo, sul quale scorrevano le immagini del ‘bottergibile’ pilotato dai Negramaro in versione animata, oltre alle illustrazioni firmate dal bassista Ermanno Carlà. Una volta caduto il sipario-maxischermo, il capitano di vascello Giuliano Sangiorgi ha ripreso il timone per navigare con la sua band in un mare di diciotto pezzi in scaletta, oltre ai bis, da ‘Attenta’ a ‘L’amore qui non passa’, passando da ‘Meraviglioso’, ‘Nuvole e lenzuola’, ‘L’ultimo bacio’ e ‘Un passo indietro’, con l’aggiunta di anima blues alla quale la band ha voluto dare a questo giro l’attenzione dovuta.
caricamento in corso...
caricamento in corso...