Barilla, niente Ambrogino d'oro: chi tocca i gay muore

09 ottobre 2013 ore 15:30, intelligo
Barilla, niente Ambrogino d'oro: chi tocca i gay muore
Niente pace per il povero Guido Barilla. Non sono bastate le notti insonni, a rigirarsi nel letto, con in testa quelle “maledette” frasi sui gay. Oggi ha dovuto sopportare anche la notizia di non essere più uno dei candidati per l’Ambrogino d’oro, il prestigioso premio assegnato dal comune di Milano. A lanciare la proposta erano stati i consiglieri di Pdl-Forza Italia, Matteo Forte e Piero Tatarella all’indomani delle polemiche su gli eventuali spot omosessuali della Barilla. Ma ora è arrivato il dietrofront: «Abbiamo deciso di aspettare per evitare che arrivino nuove polemiche - ha detto Matteo Forte -. Magari riproporremo il nome di Barilla l’anno prossimo».    
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...