Meningite da pneumococco su anziano a Pisa: no contagio ma profilassi

02 ottobre 2017 ore 9:50, Americo Mascarucci
La meningite torna a fare paura in Toscana. Un anziano di 84 anni di Cascina in provincia di Pisa è infatti ricoverato in gravi condizioni nel reparto di rianimazione di Cisanello. Sul principio i medici avevano diagnosticato una meningite di tipo B salvo poi sulla base di ulteriori accertamenti rivedere la diagnosi e sgonfiando l'allarme. Gli esami avrebbero infatti evidenziato che non si tratterebbe di meningococco bensì di pneumococco quindi una forma di meningite non infettiva. L'allarme nelle ltime re è dunque rientrato.
Meningite da pneumococco su anziano a Pisa: no contagio ma profilassi

LA PROFILASSI
L'igiene e sanità pubblica della Asl Toscana nord ovest ha diramato una nota comunicando di aver "già effettuato la profilassi ai familiari e ai contatti più stretti. Gli esami hanno evidenziato che si tratta di pneumococco e non meningococco, quindi di meningite non infettiva". L'allarme dunque è risultato alla fine ridimensionato. 

MENINGITE DA PNEUMOCOCCO
Si tratta della seconda forma più comune dopo la meningite da meningococco, soprattutto negli adulti. Può originare per diffusione dei batteri da focolai già presenti, quali otiti, mastoiditi e sinusiti. La trasmissione avviene per via respiratoria e il mieloma multiplo e l'anemia falciforme costituiscono fattori di rischio. Esordisce in maniera improvvisa con un quadro clinico caratterizzato da febbre e letargia. Il trattamento consiste nella somministrazione di teicoplanina, vancomicina e meropenem. La profilassi antibiotica di chi è stato in contatto con un caso non è necessaria, a differenza della forma meningococcica.

#meningite #anziano #pisa


caricamento in corso...
caricamento in corso...