Noi con voi, terremotati domani a Montecitorio. Mileto: "Ora fatti"

20 ottobre 2017 ore 14:16, Andrea Barcariol
Protesta dei cittadini terremotati domani mattina davanti alla Camera. “Visto che non siamo stati presi in considerazione, sabato alle ore 10 ci verremo noi a piazza Montecitorio a manifestare quanto siamo delusi e arrabbiati per le troppe cose che nelle zone del sisma non vanno”, scrive su Facebook il comitato “Terremoto Centro Italia”. Intelligonews ha intervistato Francesca Mileto, portavoce del movimento "Noi con voi" che parteciperà all'iniziativa.

Noi con voi, terremotati domani a Montecitorio. Mileto: 'Ora fatti'
La manifestazione vuole essere uno stimolo per il governo o è una vera e propria protesta?

"E' una protesta perché dopo più di un anno non sono arrivate le risposte che avevamo chiesto".

A chi è estesa la protesta?

"C'è tanta solidarietà da parte della gente. I terremotati sono molto provati, perché stanno ancora fuori casa. Alcuni saranno presenti, altri parteciperanno direttamente dal cratere con gli striscioni. Ci saranno romani che non erano residenti lì ma che magari avevano la seconda casa e domani mattina scenderanno in piazza".

A che punto è la ricostruzione?

"Hanno consegnato solo il 25% delle case, migliaia di persone hanno perso il lavoro, quasi mille aziende hanno chiuso. Visti i risultati è ovvio che si deve proprio cambiare passo. Questo governo, oggettivamente, ha dato solo parole senza fatti. Basta!".

Come accogliete la probabile candidatura alla presidenza della Regione Lazio del sindaco di Amatrice Sergio Pirozzi?

"Siamo contenti, l'importante è che si tenga sempre in considerazione l'obiettivo di rilanciare il cratere. Siamo certi che lui lo farà, bisognerà vedere se nelle vesti di presidente della Regione Lazio o di sindaco. Questo lo deciderà lui in autonomia".

Cosa deve fare la politica per ottenere il vostro voto alle prossime elezioni?

"Dovrebbero stare in mezzo al popolo, una cosa che i politici italiani hanno completamente dimenticato. Prendono il treno per fare il giro dell'Italia e fanno campagna elettorale anche sul discorso terremoto. Di fatto non c'è proprio la voglia di sentire le esigenze della gente. Sul treno del Pd hanno fatto una riunione dei sindaci mentre noi chiediamo da luglio di essere ricevuti, il governo ascolta i sindaci ma non i cittadini. Questa è la situazione".

#protesta #terremotati #montecitorio




caricamento in corso...
caricamento in corso...