Terremoto, doppia scossa a Caldarola. Il sindaco: "Nessuno parla di noi"

25 agosto 2017 ore 9:38, Micaela Del Monte
Ad 1 anno dal terremoto di Amatrice e a pochi giorni da quello di Ischia la terra continua a tremare. Ad essere colpita questa volta è stata Macerata. All'alba di questa mattina infatti, intorno alle 5 e 44, c'è stata una scossa terremoto di magnitudine 3.3 sulla scala Richter ad una profondità di 8 km, come segnala l'INGV, ha interessato la provincia di Macerata nelle Marche. Una seconda scossa di terremoto, di magnitudo inferiore, 2.5, è stata registrata due ore dopo, verso le 7,22.

Terremoto, doppia scossa a Caldarola. Il sindaco: 'Nessuno parla di noi'
I comuni in un raggio di venti chilometri dall'epicentro sono i seguenti: Caldarola, Cessapalombo, Camporotondo di Fiastrone, Belforte del Chienti, Serrapetrona, Fiastra, Acquacanina, Pievebovigliana, San Ginesio, Camerino, Fiordimonte, Sarnano, Muccia, Gualdo, Bolognola, Pieve Torina, San Severino Marche, Tolentino, Colmurano, Ripe San Ginesio, Castelraimondo, Sant'Angelo in Pontano, Gagliole, Urbisaglia, Ussita, Pioraco, Amandola, Loro Piceno, Penna San Giovanni, Serravalle di Chienti e Monte Cavallo; trentuno comuni che contano circa 78500 abitanti. Macerata e Fermo sono le province a cui appartengono i comuni più vicini all'evento sismico. L'unica regione interessata sono le Marche.

Non si registrano nuovi danni al momento, ma, dice il sindaco Luca Giuseppetti, ''qui, a Caldarola e in provincia il terremoto continua, tutti i giorni, la scossa si è sentita eppure di noi non parla nessuno. Amatrice, Norcia... per i media noi non esistiamo''.
caricamento in corso...
caricamento in corso...