Mozione Bankitalia, Sapelli (economista): "Sistemi peronisti, Visco non ce la farà"

18 ottobre 2017 ore 11:36, Americo Mascarucci
E' battaglia sulla nomina del Governatore di Bankitalia. Pare che Mattarella e Gentiloni fossero già d'accordo sulla riconferma dell'uscente Ignazio Visco ma è sopraggiunta inaspettata una mozione del Partito Democratico in Parlamento con la quale si chiede discontinuità rispetto alla gestione degli ultimi anni con accuse di mancata vigilanza nei confronti delle banche coinvolte nei recenti scandali finanziari. Mozione che, pur non citando mai direttamente Visco, appare chiaramente rivolta a stopparne la riconferma. Iniziativa che avrebbe irritato molto tanto Palazzo Chigi che il Quirinale e che ha creato malumori anche all'interno del Pd con una dichiarazione molto critica del senatore Massimo Mucchetti. Intelligonews ha sentito il parere del noto economista Giulio Sapelli.
Mozione Bankitalia, Sapelli (economista): 'Sistemi peronisti, Visco non ce la farà'

Come giudica l'iniziativa del Pd contro Ignazio Visco?

"E' inaudito presentare una mozione parlamentare contro la Banca d'Italia, organismo di vigilanza che per sua natura deve essere indipendente. E' vero che abbiamo rotto diverse regole nel corso degli anni. Un tempo chi era direttore generale di Bankitalia diventava automaticamente governatore, regola che rompemmo per impedire la nomina di Dini, vulnus questo che ci portiamo dietro ancora oggi. Ad ogni modo non si fa una cosa del genere, perché la Banca d'Italia deve essere tenuta al riparo da qualsiasi ingerenza esterna di qualsiasi tipo. Anche se ci sono queste ingerenze e sono fortissime dovrebbero almeno essere invisibili. Il potere di condizionamento deve essere invisibile". 

Qual è secondo lei la vera posta in gioco?

"C'è un partito guidata da un gruppo dirigente che pur di vincere le elezioni è pronto a ricorrere a questi metodi. Dato che Lega e Movimento 5Stelle erano pronte a presentare una mozione simile, il Pd ha pensato bene di precederli per puri calcoli elettorali. Questo è sconcertante. Stiamo parlando di un partito di governo,bene ha fatto il presidente Mattarella ad emanare quel comunicato stampa che vale oro in questa vicenda e che dimostra come il Capo dello Stato sia la nostra unica ancora di salvezza".

Vede uno scontro a tre in questa vicenda, Renzi da una parte contro Gentiloni e Mattarella dall'altra?

"Vedo uno scontro fra Renzi e Gentiloni, ma non fra il segretario dem e Mattarella. Il Capo dello Stato è superiore agli scontri e come ha dimostrato in questo caso è prontamente intervenuto per difendere l'integrità dello Stato messa a rischio da un partito di governo che in Parlamento lancia un attacco così grave contro la Banca d'Italia. Solo l'Argentina peronista era capace di fare certe cose".

Come andrà a finire? Visco sarà riconfermato?

"Credo proprio di no".


caricamento in corso...
caricamento in corso...