Alfano lancia l'allarme... estremismi e populismo: nel Mediterraneo proliferati

23 ottobre 2017 ore 11:59, intelligo
"Arginare populismi ed estremismi" è l'allarme lanciato dal ministro degli Esteri Angelino Alfano convinto che "l'investimento nella cultura sia fondamentale per ridurre quella pericolosa faglia che si è aperta nel Mediterraneo e nella quale hanno proliferato appunto fanatismi, violenze e pericolosi estremismi, terrorismo...". E' a Palermo per la conferenza "Italia, culture, Mediterraneo", organizzata alla vigilia della Conferenza Mediterranea dell'Osce con il capo della diplomazia di Tunisi, Khemaies Jhinaoui, e il sindaco di Palermo Leoluca Orlando e pensa con preoccupazione alle paure strumentalizzate dalla politica e che stanno propagandosi.  "Se non arginiamo la faglia con una buona dose di valori condivisi", ha proseguito Alfano, "si rischia di creare un abisso nel Mediterraneo nel quale finiranno per essere inghiottite convivenza civile, libertà e diritti". 
Secondo Alfano, "le due sponde del Mediterraneo sono geograficamente vicine ma ancora troppo distanti sul piano della comprensione reciproca e della capacità di cogliere insieme le possibilità di collaborazione".
Alfano lancia l'allarme... estremismi e populismo: nel Mediterraneo proliferati

E di populismo, ha parlato anche la presidente della Regione Fvg, Deborah Serracchiani, ma in chiave politica interna. "Quando la sinistra si divide non vince il centrosinistra ma vince il populismo o vince la destra. Credo bisognerà da parte di tutti farsi un esame di coscienza. Il Pd si è messo a disposizione, ora da parte di tutti occorre buon senso". A Rai News24 ha poi spiegato: "Da parte nostra abbiamo sempre tentato di dialogare con la nostra sinistra. Siamo per il dialogo ma ovviamente non puo' essere un dialogo condizionato: non si puo' dire 'mi siedo solo se la riforma elettorale la scrivo io', questo e' un condizionamento al quale il Pd non vuole sottostare". Serracchiani ritiene che "ci sia una divisione ulteriore in quella sinistra tra chi, come D'Alema, dice di evitare ogni dialogo, e Speranza il quale sa che ogni volta che ci dividiamo il popolo della sinistra soffre".

#alfano #esteri #populismi #estremismi
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...